Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Soggetto pubblico (altri) / Istituto Superiore di Formazione e Ricerca per i Trasporti (ISFORT) / MUSA - Mobilità Urbana Sostenibile e Attrattori culturali

MUSA - Mobilità Urbana Sostenibile e Attrattori culturali

Il Progetto MUSA – Mobilità Urbana Sostenibile e Attrattori culturali, è una iniziativa promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri (Dipartimento della Funzione Pubblica) per l’attuazione del servizio di “Sviluppo delle capacità di programmazione strategica e progettuale delle Amministrazioni delle aree urbane per la programmazione delle politiche e degli interventi in tema di sostenibilità finalizzato a sviluppare le capacità delle Amministrazioni Locali delle Regioni Obiettivo Convergenza nella pianificazione e nell’attuazione di efficienti politiche di sostenibilità urbana”. L’obiettivo generale del Progetto è quello di fornire, al più alto numero possibile di Amministrazioni locali, gli strumenti idonei a rafforzare la propria capacità di adottare politiche urbane di mobilità sostenibile e, ad esse connesse, di valorizzazione degli attrattori culturali, promuovendo contestualmente la costruzione “partecipata” degli strumenti di riferimento, in particolare dei Sustainable Urban Mobility Plan (SUMP) e delle sue relazioni con gli attrattori culturali. All’interno di queste coordinate, l’idea-forza del Progetto è quella di rilanciare una modalità di pianificazione integrata delle politiche di mobilità urbana, in chiave di sostenibilità, che si basa su una definizione dei contenuti (strategia, obiettivi, azioni) realizzata attraverso metodi partecipativi, su una corretta commisurazione delle azioni con i risultati da raggiungere (target), con le risorse finanziarie e con i tempi di realizzazione, sull’incorporazione di strumenti di monitoraggio e valutazione. Questa idea si fonda sulla necessità di dover agire sulla capacità e sulle competenze interne alle Amministrazioni destinatarie, quali fattori chiave per consentire la pianificazione e l’adozione degli strumenti di riferimento quali il SUMP. Il modello di intervento si basa su una articolazione delle azioni su più livelli: in un primo livello si ha l’analisi dei fabbisogni specifici dei destinatari e messa a punto di strumenti metodologici per la definizione e selezione delle azioni, nonché del modello d’intervento nel suo insieme; in un secondo livello si collocano le azioni rivolte ad un nucleo di Amministrazioni dove si effettuano dei veri e propri interventi-pilota (Salerno, Area flegrea formata da 4 Comuni, Avellino e Torre del Greco in Campania; Bari, Foggia, Lecce insieme ai suoi 9 Comuni di area vasta in Puglia; Cosenza, Reggio Calabria e Borgia in Calabria; Distretto di Taormina formato da 61 Comuni, Siracusa, Militello in Val di Catania, Alcamo, “Città a rete Madonie-Termini” formata da 28 Comuni e “Nebrodi Città Aperta” formati da 48 Comuni in Sicilia), in particolare per ciò che riguarda le procedure di dialogo strutturato; in un terzo livello si collocano le attività per le Amministrazioni raggiunte dalle azioni di informazione-formazione, visite di studio, coinvolgimento con la piattaforma collaborativa, supporto specialistico on demand, ecc..

L’iniziativa è promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Funzione Pubblica (DPF) – Ufficio Formazione del Personale della PA (UFPPA)

Anci-Comunicare, Fondazione Cittalia e Cles.
Area urbana
Comuni (più di uno)
Mobilità
01/11/11
50
2.400.000
EU and NATIONAL PUBLIC
Fondo Sociale Europeo

PON Governance e Azioni di Sistema FSE Ob. Convergenza 2007-2013 Asse E Capacità Istituzionale Ob. Specifico 5.1

Carlo Carminucci
info@musainnovazione.it
http://www.musainnovazione.it/
MUSA_Pubblicazione_Finale.pdf — 5920 KB
MUSA_esperienze_territoriali.pdf — 1080 KB
MUSA_bilancio_prospettive.pdf — 2239 KB
No file
GELSO nel Rapporto sulla Qualità dell'ambiente urbano

GELSO è anche una delle componenti del progetto Qualità ambientale nelle aree metropolitane italiane che ISPRA  ha avviato per la realizzazione del Rapporto annuale sulla Qualità dell’ambiente urbano.

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.