Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Soggetto pubblico (altri) / GAL DELTA 2000 / Valorizzazione e promozione di itinerari turistici "slow" tra l'Italia e la Slovenia - SLOWTOURISM

Valorizzazione e promozione di itinerari turistici "slow" tra l'Italia e la Slovenia - SLOWTOURISM

Lo "slow tourism" è una nuova filosofia di viaggio che intende legare i territori italiani e sloveni grazie al turismo lento e di qualità, contribuendo a creare un bacino potenziale di offerta, quello dell'Alto Adriatico, davvero unico nel panorama internazionale. Il Progetto Strategico SLOW TOURISM, finanziato dal Programma europeo per la coope razione transfrontaliera Italia-Slovenia 2007- 2013, si inserisce appieno in questa logica.

SLOW TOURISM si propone dunque di sostenere e valorizzare forme di turismo lento e strutturare prodotti turistici ecosostenibili, per mettere in rete le risorse ambientali e rurali. L'obiettivo è la creazione di un circuito con azioni di promozione e valorizzazione della rete "Slow Tourism" nell'area transfrontaliera dell'Alto Adriatico attraverso progetti pilota di impatto concreto su tutto il territorio, interventi di marketing, formazione, comunicazione e l'organizzazione di veri e propri punti "Slow" sui territori italiani e sloveni. I prodotti su cui interverrà principalmente il progetto sono cicloturismo, turismo fluviale, birdwatching, turismo naturalistico e turismo sportivo.

Partecipazione al concorso E.S.E.M.P.I. 2011 "Esperienze di Sviluppo Eccellenti per Metodi e Prassi Innovative": Il contributo dello Sviluppo Rurale agli obiettivi della Strategia Europea 2020. Iniziativa del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali nell'ambito del Programma Rete Rurale Nazionale. www.reterurale.it Banca dati sulle buone prassi di sviluppo rurale.
Province di Udine, Venezia, Rovigo, Ferrara, Ravenna, Parco Regionale del Delta del Po Veneto, Ente per la Gestione dei Parchi e Biodiversità - Delta del Po, Parco Nazionale del Triglav Municipalità di Bled, Bohinj, Gorenja vas-Poljane, Jesenice, Caporetto, Kranjska Gora, Radovljica, Ziri, Organizzazione Turistica Slovena, Turismo Bohinj, Ente per il turismo di Zirovnica,GAL Polesine Delta Po, Vegal, GAL Alta Marca Trevigiana, GAL Terre di Marca, Centro per lo sviluppo rurale di Kranj, BSC Agenzia per lo Sviluppo Regionale di Kranj, Associazione Nautica Nautisette
Area turistica
Oltre 1.000.000 abitanti
G.A.L. - gruppo di azione locale -
Turismo
31/12/00
36
€ 3.815.700
UE
Fondo Europeo di Sviluppo Regionale
Programma per la cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia
Angela Nazzaruolo
www.deltaduemila.net
1012_325.pdf — 1532 KB
1012_326.pdf — 5742 KB
No file
No file
archiviato sotto: ,
Navigazione
Buone pratiche di economia circolare

La Piattaforma ICESP (Italian Circular Economy Stakeholder Platform) raccoglie una selezione delle buone pratiche di economia circolare inviate dagli stakeholder italiani impegnati sul tema, tra cui l'ISPRA.

Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.