Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Soggetto pubblico (altri) / GAL Appennino Genovese / Piano d'Aria per l'entroterra genovese

Piano d'Aria per l'entroterra genovese

L'entroterra sotto la lente del Touring per mettere in luce formule e condizioni che ne esaltino le attrattive turistiche rafforzandone proposte e fruibilità in un sistema integrato. E' il "Piano d'area", promosso dalla Provincia di Genova e dal Gal dell'Appennino Genovese per i primi diciannove Comuni e realizzato dal Touring Club Italiano. I Comuni "misurati" dal TCI con il suo modello di analisi territoriale - M.a.t. - - che comprende 135 parametri d'indagine in cinque grandi settori: accoglienza; ricettività e servizi complementari; fattori di attrazione turistica ambientali, storico-culturali, produzioni tipiche, ed eventi; sostenibilità e qualità ambientale; valutazione qualitativa - sono: Campo Ligure, Casella, Cogorno, Crocefieschi, Fontanigorda, Mele, Mezzanego, Mignanego, Montebruno, Ne, Rezzoaglio, Rovegno, Sant'Olcese, Savignone, Tiglieto, Torriglia, Uscio, Valbrevenna e Vobbia. Nel territorio dei 19 Comuni studiati dal Touring - ma il numero crescerà con nuove indagini - sono, per esempio, di alto valore il contesto naturalistico - con 3 Parchi e 4 Comunità Montane - le attrattive storico-culturali - una decina di musei, sei castelli, numerosissime chiese, abbazie, santuari, oratori e diversi antiche palazzi nobiliari, anche se non tutti questi beni culturali sono accessibili e adeguatamente conservati -, l'enogastronomia e le produzioni locali tipiche. Le linee del piano d'area consentiranno di costruire progetti insieme ai Comuni, integrandoli anche nei costituendi Sistemi turistici locali, d'intesa con la Regione.
promosso dalla Provincia di Genova e dal Gal dell'Appennino Genovese e realizzato dal Touring Club Italiano
Provincia di Genova, Gal dell'Appennino Genovese, Touring Club Italiano
Territorio provinciale
Da 100.000 a 1.000.000 abitanti
G.A.L. gruppo di azione locale
Turismo
01/01/08
36
Veronica Raiola
http://www.provincia.genova.it/portal/page/categoryItem?contentId=14554->rcjsc54ek3_content_4nvx004ekg
No file
No file
No file
No file
Buone pratiche di economia circolare

La Piattaforma ICESP (Italian Circular Economy Stakeholder Platform) raccoglie una selezione delle buone pratiche di economia circolare inviate dagli stakeholder italiani impegnati sul tema, tra cui l'ISPRA.

Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.