Green 2.0

Il progetto Green 2.0 è rivolto a tutta la cittadinanza, adulti e ragazzi, in particolare ai cittadini attenti ai sistemi di comunicazione tecnologici.

Le finalità principali e specifiche del progetto sono da una parte ampliare la conoscenza sulle aree verdi presenti sul territorio comunale e sulla loro multifunzionalità, dall’altra realizzare un percorso di partecipazione attiva dei cittadini per lo scambio di informazioni sui valori naturalistici, storici e sociali degli elementi del paesaggio. Gli strumenti di comunicazione utilizzati, come l’intera progettazione mira ad accrescere l’accessibilità alle informazioni. Utilizzando canali di comunicazione informatizzati si mira a coinvolgere un'utenza molto più ampia in quanto è maggiore il flusso di informazioni che si riescono a veicolare. Si privilegia quindi l'utenza giovanile ma anche l'utenza che presenta problemi di accessibilità alle informazioni a causa di differenze di genere, sociali, linguistiche.

Inoltre il progetto ha l'ambizione di creare gli strumenti per un nuovo modo di effettuare la pianificazione territoriale, in maniera tale da includere negli elementi discriminanti anche il valore sociale e percettivo delle aree verdi urbane. Per giungere a questi obiettivi si opererà attraverso:

− l'aggiornamento del censimento già esistente e la rappresentazione cartografica delle aree verdi del territorio comunale;

− l'informatizzazione del censimento mediante la creazione di un database in cui le aree verdi verranno associate agli elementi che le contraddistinguono, sia dal punto di vista naturalistico, che dal punto di vista sociale e affettivo; per fare questo si prevede il coinvolgimento diretto della popolazione;

− l'impiego di canali di comunicazione interattivi tramite l'utilizzo di personal computer o di cellulari da cui scaricare le informazioni e contribuire ad implementare il database.

Verranno selezionate alcune aree pilota su cui tarare il sistema che verrà, anche oltre la durata del progetto INFEA, implementato in maniera dinamica in modo che tutti i cittadini possano contribuire alla sua crescita.

Il risultato ultimo del progetto è quello di creare il catalogo virtuale di un museo diffuso composto dalle aree verdi della città di Ferrara.

Risultati attesi:

- aumentare il numero di cittadini informati sulle aree verdi del Comune di Ferrara.

- ampliare il bacino di utenza raggiunto dai classici strumenti di informazione ed educazione aumentandone l'accessibilità in termini di fruibilità delle informazioni.

- coinvolgere i cittadini nell'implementazione dei canali di comunicazione attraverso l'utilizzo di strumenti dinamici;

- sperimentare nuovi strumenti di pianificazione territoriale.

 

 

 Le informazioni contenute nella scheda progetto sono state reperite dai siti Web

CSDA Carpeggiani della Provincia di Ferrara, CEA di Mesola del Parco del Delta del Po Emilia-Romagna, CEA ‘Il giardino delle Capinere” oasi LIPU, in collaborazione con l'Ufficio Verde Pubblico ed Arredo Urbano del Comune di Ferrara e AMSEFC Spa.
Area urbana
Da 100.000 a 1.000.000 abitanti
Comune
Strategie partecipate e integrate, Territorio e Paesaggio
01/04/11
12
40.000 Euro
Regione Emilia Romagna

Bando INFEA CEA 2010

Alberto Bassi
www.comune.fe.it/idea
progetto_green2.0.pdf — 92 KB
No file
No file
No file
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.