Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Soggetto pubblico (altri) / Agenzia Provinciale per l'Energia di Agrigento (APEA) / SOLCO Rimozione delle barriere non tecnologiche per il raffrescamento solare nelle isole dell'Europa meridionale

SOLCO Rimozione delle barriere non tecnologiche per il raffrescamento solare nelle isole dell'Europa meridionale

L'obiettivo generale del progetto è la rimozione delle barriere non tecnologiche che ad oggi hanno impedito la larga diffusione degli impianti di raffrescamento solare - in inglese solar cooling da cui l'acronimo del progetto: SOLar COoling -. La tecnologia consente di produrre il raffrescamento degli ambienti - aria condizionata - accoppiando l'utilizzo di pannelli solari termici per la produzione di acqua calda con l'installazione di particolari macchine frigorifere, i cosiddetti chiller. Il raffrescamento solare è una tecnologia pienamente matura ma purtroppo sono molto rare le relative installazioni e ciò proprio a causa della esistenza di barriere di tipo non tecnologico che ne hanno impedito la diffusione su larga scala. Partendo da questa consapevolezza, sulla base di criteri geografici e climatici, è stata costituita una partnership di progetto tra qualificati soggetti operanti nel settore dell'energia in diverse realtà insulari dell'Europa Meridionale - la Sicilia, Cipro, Creta, le Isole Canarie e la Sardegna - in territori che nei mesi caldi offrono le migliori condizioni per lo sfruttamento dell'energia solare. I risultati che SOLCO si propone di conseguire sono: - analisi del mercato di riferimento - impianti solari termici e chiller -; - analisi delle barriere a carattere "normativo-burocratico" presenti a livello locale, regionale e nazionale che impediscono la diffusione del raffrescamento solare; - erogazione di corsi di formazione a beneficio dei "key actors" cioè dei potenziali utilizzatori e dei soggetti tecnici interessati alla tecnologia - progettisti, costruttori, fornitori, installatori, manutentori -; - elaborazione di strategie e proposte operative per la rimozione delle barriere non tecnologiche e di carattere normativo che impediscono la diffusione del raffrescamento solare; - diffusione dei risultati e informazione dei consumatori sui vantaggi del raffrescamento solare in termini di riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra rispetto alle tecnologie tradizionali di raffrescamento/condizionamento degli ambienti. Allo scopo di dare al progetto un taglio operativo e scongiurare il rischio di elaborare un percorso di semplice studio a limitata ricaduta sul territorio, é prevista la costituzione di un Comitato Consultivo Locale di Progetto - LAC - Local Advisory Committee - formato dai rappresenti delle associazioni dei progettisti, degli installatori, dei manutentori e dei potenziali utilizzatori, compresa la pubblica amministrazione e alcune importanti realtà del settore imprenditoriale. Le indicazioni e gli indirizzi scaturiti dal confronto tra i responsabili di progetto e gli attori locali presenti all'interno del LAC consentiranno di sviluppare il progetto in piena coerenza alle reali istanze degli utilizzatori potenziali del raffrescamento solare, nonché dei soggetti imprenditoriali interessati alla commercializzazione, alla installazione, alla progettazione e alla manutenzione degli impianti stessi.
ESCOS, Esco Sardegna s.r.l; ENV/TUC, Environmental Engineering Dept/Technical University of Crete - Grecia -; C.I.E., Cyprus Institute of Energy; ISLENET, Western Isles Council - Comhairle Nan Eilean Siar - - UK -; ITC, Canary Islands Institute of Technology - Spagna -.
Territorio regionale
Regione
Energia
01/01/07
24
€ 409.426
UE
Intelligent Energy Europe
Contributo UE: 50%
Stefano Rugginenti
http://www.solcoproject.net/
No file
No file
No file
No file
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.