Piano di Sostenibilità nel Comune di Ortona - CH -

Il progetto, avviato nel 2004 con il cofinanziamento del Ministero dell'Ambiente, nasce dalla volontà di elaborare un Piano integrato per favorire lo sviluppo sostenibile del territorio del Comune di Ortona, coincidente con una realtà industriale in via di profonda trasformazione, caratterizzata dalla presenza di numerose aree dismesse. L'idea centrale del progetto è, appunto, la riconversione delle suddette aree secondo un modello di "villaggio sostenibile", in un contesto di tutela e valorizzazione della biodiversità locale e di una forte azione di comunicazione e sensibilizzazione, volta a favorire una "cultura sostenibile", di uso razionale delle risorse, nella collettività interessata. In sintesi, il Piano di Sostenibilità ha visto la realizzazione di 4 interventi: INTERVENTO 1: conservazione e valorizzazione della biodiversità in ambito urbano, con creazione di serbatoi di biodiversità. In particolare, è stata redatta una Carta della biodiversità con l'individuazione di 40 aree pubbliche di intervento potenziale per conservare e potenziare la dotazione ecosistemistica locale. E' stata curata, inoltre, l'innesco della biodiversità su linee direttrici sia in ambito industriale che lungo le principali linee verdi della città, in modo che i 40 siti di intervento, oltre che importanti da un punto di vista biologico, possano diventare anche un'attrattiva turistica. INTERVENTO 2: realizzazione di una struttura di educazione ambientale in ambito urbano per la sensibilizzazione della cittadinanza all'uso razionale delle risorse. La struttura, denominata "Centro Risorse della Provincia di Chieti", sita nel centro storico di Ortona, in piazza di Porta Caldari, ospita un'area espositiva di circa 150metri quadrati allestita con tutte le esemplificazioni pratiche sull'uso razionale delle risorse - energia, acqua, consumo equo e responsabile, bioedilizia, mobilità sostenibile, rifiuti -. Il Centro Risorse organizza quotidianamente incontri con le scuole e momenti formativi-seminariali per tecnici e cittadini. In virtù dell'intensa attività formativa svolta, il Centro Risorse è stato riconosciuto come C.E.A. - Centro di Educazione Ambientale - dalla Regione Abruzzo. Disponibile on line anche il sito della struttura e delle sue principali attività: www.centrorisorse.chieti.it; INTERVENTO 3: Studio per la riconversione di aree industriali-artigianali site a ridosso di nuclei urbani per la pianificazione di nuovi insediamenti residenziali ispirati a un modello di "villaggio sostenibile", cioé realizzati con caratteristiche costruttive e gestionali - energia, acqua e rifiuti - biocompatibili. In particolare gli studi di progettazione hanno investigato 3 distinte ipotesi di riconversione: a - riconversione ad uso esclusivamente residenziale; b - riconversione ibrida - residenziale e industriale-artigianale; c - riconversione ad uso terziario e servizi alla collettività. Tutti gli studi sono stati integrati con la ricerca di soluzioni di mobilità sostenibile - autobus elettrici, biodiesel, servizi di car sharing -, di contrattistica sperimentale per la gestione delle risorse e di analisi costi-benefici per misurare la complessiva redditività, da un punto di vista ambientale e socio-economico, degli interventi proposti. INTERVENTO 4: attività di comunicazione e sensibilizzazione per creare condivisione diffusa su scelte, politiche e azioni che possano garantire lo sviluppo reale e duraturo del territorio. Le attività di comunicazione realizzate nel corso del progetto hanno riguardato: l'apertura di un sito internet dedicato, la realizzazione di newsletter bimestrali diffuse a tutta la popolazione ortonese, l'organizzazione di momenti seminariali e convegnistici per la disseminazione dei risultati; la realizzazione di un sondaggio - "La Città Immaginata" - tra la popolazione locale; la realizzazione di inserti sulla stampa locale e di n. 2 speciali televisivi sul progetto; l'ideazione, realizzazione e diffusione di una Campagna di educazione ambientale per le scuole, con lezioni al Centro Risorse, visite guidate, cd-rom, poster e giornalini a fumetti. I caratteri di novità del progetto risiedono soprattutto nell'approccio metodologico adottato, che è quello della progettazione partecipata. Tutti gli interventi previsti dal Piano e, in particolar modo, gli studi di progettazione del "villaggio sostenibile" - intervento 3 - hanno recepito le aspettative e le istanze della collettività locale, che è stata coinvolta sin nei primi mesi di attività nel progetto grazie all'intensa attività di formazione e comunicazione. Tra le iniziative specifiche atte a favorire la progettazione partecipata si cita il sondaggio "La Città Immaginata. Percezioni, aspettative e bisogni dei cittadini di Ortona", dal quale sono scaturite importanti indicazioni che hanno guidato la successiva fase di progettazione. La Provincia di Chieti con il Progetto "Piano di Sostenibilità nel Comune di Ortona" aderisce come partner alla Campagna Comunitaria "Sustainable Energy 2005-2008".
Progetto tratto da "Aalborg e l'Italia" Raccolta dei progetti dei soci del Coordinamento A21L italiane in attuazione degli Aalborg Commitments Aalborg Commitment perseguito: 5 Pianificazione e progettazione urbana: Ci impegniamo a svolgere un ruolo strategico nella pianificazione e progettazione urbane, affrontando problematiche ambientali, sociali, economiche, sanitarie e culturali per il beneficio di tutti
A.L.E.S.A. - Agenzia Provinciale per l'Energia - - Comune di Ortona
Area urbana
Da 100.000 a 1.000.000 abitanti
Provincia
Edilizia e Urbanistica, Territorio e Paesaggio, Strategie partecipate e integrate
01/01/04
36
€ 1.383.000
0
Giancarlo Moca
http://www.centrorisorse.chieti.it/italiano.htm
No file
No file
No file
No file
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.