Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Soggetto privato / Consorzio Casa Toscana / Ecofriendly Furniture

Ecofriendly Furniture

L'industria del mobile è stata finora esclusa dalle campagne di consapevolezza ambientale di massa, e pochi progetti hanno tentato di migliorare il ciclo di produzione da un punto di vista ecologico. Ancora, le implicazioni ambientali, per l'aria, l'acqua ed il suolo, come per il rumore ed i rifiuti, derivanti dai processi industriali sono evidenti: continue attività di diboscamento, con il taglio di legname da foreste a rischio di estinzione, porta ad una loro frammentazione e deterioramento. Allo stesso tempo, mancano ricerche sul grado di consapevolezza dei consumatori europei riguardo ai mobili ecologicamente compatibili. Il problema ambientale è particolarmente pressante in Toscana, che ospita più di 10.000 fabbriche del settore. L'impatto è sentito in tutta Europa, anche in paesi come la Spagna, la Francia, la Germania ed i Paesi Scandinavi, tra i leader mondiali nella produzione di mobili. Il Sesto programma di azione ambientale della Comunità Europea prevede "azioni sugli incentivi economici per i prodotti ambientalmente compatibili, sviluppando la domanda "verde" attraverso migliori informazioni ai consumatori, sviluppando una base oggettiva per gli acquisti verdi, e azioni per incoraggiare un design più ambientalmente compatibile". Il progetto è diretto a sviluppare le conoscenze di base sui temi della sostenibilità ambientali nel campo dell'industria del mobile e dei complementi d'arredo e a studiare materiali, componenti, finiture e processi produttivi e l'organizzazione del distretto - "dalla culla alla tomba", cioè dalla progettazione allo smaltimento -. E' prevista la realizzazione di almeno 15 prototipi - con caratteristiche dimostrative - di prodotti ecocompatibili ed ecoefficienti, che permettano di ridurre l'inquinamento e l'uso di materiali ed energia.
Fonte: EC-LIFE projects database
Area industriale
Ambito nazionale
Industria
01/12/00
22
€ 1.526.157
UE
LIFE
Finanziamento LIFE AMBIENTE: 676.988,00 euro
Alessandro Giari
No file
No file
No file
No file
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.