Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Soggetto privato / CO.RE.PLA / Roma ricicla

Roma ricicla

In Italia, la raccolta differenziata di rifiuti plastici è cominciata raccogliendo un tipo particolare di plastica - soprattutto PET per bottiglie -, ma recentemente è stata estesa a tutti i tipi di plastica. Questa estensione ha portato ad un peggioramento della qualità della raccolta. In più, in altri paesi UE la plastica riciclata è venduta ad un prezzo molto basso, grazie al supporto statale. In questo contesto, il problema è trovare una tecnologia ed implementare un sistema che possa assicurare plastica riciclata a basso costo e di buona qualità. Il progetto sarà portato avanti in due aree diverse: Roma, l'area urbana più grande d'Italia, e la regione Marche, una piccola regione del centro Italia. Il principale obiettivo del progetto è promuovere la creazione di un'impresa diffusa e non finanziariamente assistita, per riciclare plastiche miste usate. Per raggiungere i suoi obiettivi il progetto si occuperà di: 1 - creare un modello per un sistema regionale, integrato ed efficiente in piccole regioni con possibilità eccellenti - servizi pubblici efficienti, costi per lo stoccaggio in discarica dei rifiuti medio-alti e consapevolezza degli utenti - ma con risultati modesti per la raccolta ed il riciclaggio di plastica - Marche -; 2 - creare un modello di sinergia tra varie industrie e le autorità pubbliche, fornendo un servizio pubblico di raccolta dei rifiuti in una grande area urbana, in cui i risultati della raccolta differenziata sono scarsi a causa della difficoltà delle condizioni operative, e quasi tutti i rifiuti comunali finiscono in discariche indifferenziate - Roma -. Dopo la sperimentazione nelle Marche e a Roma, il progetto intende applicare i modelli pilota in tutta l'Italia centro-meridionale ed in altri paesi europei o candidati all'adesione.
Fonte: EC-LIFE projects database
None
Area urbana
Oltre 1.000.000 abitanti
0
Rifiuti
01/12/02
38
€ 1.901.000
0
LIFE
Finanziamento LIFE AMBIENTE: 548.100,00 euro
Cesare Spreafico
None
No file
No file
No file
No file
Buone pratiche di economia circolare

La Piattaforma ICESP (Italian Circular Economy Stakeholder Platform) raccoglie una selezione delle buone pratiche di economia circolare inviate dagli stakeholder italiani impegnati sul tema, tra cui l'ISPRA.

Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.