Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Soggetto privato / CA.VI.RO. / Impianto per la produzione di compost da reflui e residui agro-alimentari

Impianto per la produzione di compost da reflui e residui agro-alimentari

Il progetto prevede l'utilizzazione di materiale organico derivato dalla lavorazione dell'uva per ottenere un prodotto pregiato per l'agricoltura ed evitando la sua eliminazione in discarica. Gli scarti di produzione della CA.VI.RO. si suddividono in due categorie: liquidi e solidi. I residui liquidi vengono prima centrifugati per ispessire la frazione organica, mentre i rifiuti solidi, frutta, ramaglie e cortecce vengono triturate. Tutti i residui vengono poi miscelati, in modo che la miscela di partenza sia il più omogeneo possibile, tale da essere idonea al buon andamento del processo di compostaggio e da fornire un prodotto finale di buona qualità. Tutta la linea di produzione è dotata di controlli di tipo computerizzato, in modo tale da poter creare in ogni momento le condizioni ottimali allo sviluppo del prodotto. L'impianto tratta giornalmente 80 t. di rifiuti, producendo 40 t. di prodotto finito.
Gli obiettivi del progetto sono stati essenzialmente quelli di ridurre i costi di smaltimento dei reflui e scarti agroalimentari dell'impianto CAVIRO,mediante un processo innovativo di trasformazione in fertilizzanti organici. Lo smaltimento di questi scarti costituiva un onere aggiunto ai costi di produzione ed un problema sempre più difficile da risolvere per il reperimento dei siti idonei al loro smaltimento.
None
Area rurale
Da 10.000 a 100.000 abitanti
Rifiuti, Agricoltura
Tiziano Papi
No file
No file
No file
No file
archiviato sotto: , , ,
Buone pratiche di economia circolare

La Piattaforma ICESP (Italian Circular Economy Stakeholder Platform) raccoglie una selezione delle buone pratiche di economia circolare inviate dagli stakeholder italiani impegnati sul tema, tra cui l'ISPRA.

Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.