SIDDHARTA

Il miglioramento dell'inquinamento atmosferico è una priorità mondiale. Per raggiungere una riduzione significativa dell'inquinamento atmosferico, che è una delle cause principali del riscaldamento globale, devono essere integrate le misure nazionali ed internazionali per ridurre le emissioni di gas pericolosi. A questo fine sono stati adottati la Convenzione delle Nazioni Unite sui Cambiamenti - 1992 - ed il Protocollo di Kyoto - 1997 -. L'Unione Europea ha reiterato il suo impegno di firmare il Protocollo di Kyoto in un gran numero di occasioni. Per fare progressi verso questo obiettivo, la Comunità ha approvato un programma sui cambiamenti climatici ed una comunicazione sulla sua implementazione. Il programma identifica , tra le altre, l'area dei trasporti tra quelle prioritarie. La legislazione comunitaria in questo campo è diretta principalmente a ridurre le emissioni da veicoli stradali, vale a dire: 1 - ridurre le emissioni inquinanti - convertitori catalitici, test di tenuta di strada -; 2 - ridurre i consumi di carburante dei veicoli privati - in collaborazione con i produttori di autoveicoli -; 3 - promuovere veicoli puliti - incentivi fiscali -. Per ridurre le emissioni dei veicoli stradali privati, risulta appropriato un cambiamento modale dal trasporto privato a quello pubblico. Ma questo obiettivo può essere raggiunto solo fornendo degli incentivi ai cittadini e rendendo i trasporti pubblici più adattabili alla domanda. L'introduzione di un sistema di trasporti a chiamata potrebbe potenzialmente sostituire il trasporto pubblico tradizionale. In più, se il nuovo sistema di trasporto è condotto con veicoli a basse emissioni, sarà raggiunto l'obiettivo della riduzione delle emissioni inquinanti. Obiettivi del progetto: 1 - Sostituire le rotte esistenti dei trasporti pubblici - operanti con autobus diesel nelle aree urbane nella città di Genova - con un nuovo sistema di trasporti a chiamata - operante con veicoli a basse emissioni -; 2 - valutare il miglioramento della qualità dell'aria ottenuto con la sostituzione dei veicoli diesel con veicoli a metano e attraverso il cambiamento modale - dalle auto private al trasporto pubblico -; 3 - valutare il potenziale di replicabilità di questo sistema in altre aree per quantificare il miglioramento della qualità dell'aria a livello urbano; 4 - raggiungere la consapevolezza da parte della popolazione delle aree coinvolte sulla qualità dell'aria urbana e sulle differenze nell'utilizzo delle diverse modalità di trasporto; 5 - produrre delle "Linee guida alle buone pratiche" per lo sviluppo di servizi di trasporto pubblico in area urbana flessibili ed ambientalmente sostenibili che possono essere usate a livello europeo per ottenere un trasferimento delle esperienze. Sito web: www.siddharta-ife.it
Fonte: EC-LIFE projects database
Comune di Genova, D'Appolonia - Genova
Area urbana
Da 100.000 a 1.000.000 abitanti
0
Mobilità
01/06/03
26
€ 1.327.388
0
LIFE
Finanziamento LIFE AMBIENTE: 572.819,00 euro Il co-finanziamento della Comunità Europea è stato assegnato al beneficiario del progetto - AMT S.p.A. - ed ai due partners - Comune di Genova e D'Appplonia S.p.A. -.
Alexio Picco
None
No file
No file
No file
No file
archiviato sotto: , , ,
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.