Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Scuola/Università / Università degli Studi di Perugia / LIFE CLIVUT Climate Value of Urban Trees

LIFE CLIVUT Climate Value of Urban Trees

LIFE CLIVUT intende sviluppare conoscenze e metodologie per il disegno e l’attuazione di una Strategia del Verde Urbano per i Cambiamenti Climatici finalizzata ad ottimizzare i servizi climatici ed ambientali delle “foreste urbane”.

L'obiettivo generale del progetto è quello di sviluppare e attuare l'Assetto verde per il clima urbano con una strategia nelle città mediterranee di medie dimensioni basata sulla pianificazione e gestione condivisa degli spazi verdi e naturali urbani da urbanisti e cittadini.

La strategia, progettata secondo un approccio basato sull'ecosistema, permetterà di:

1) migliorare la città capacità di adattamento dell'ecosistema,

2) massimizzare il potenziale di mitigazione del clima delle risorse verdi urbane 

3) fornire biodiversità e benefici per la conservazione della natura migliorando la sicurezza, la salute e il benessere delle persone

Il progetto prevede diverse azioni ed utilizza metodologie proprie della “Citizen Science” e dei progetti partecipati.

Le azioni di LIFE CLIVUT sono rivolte:

  • ai responsabili della pianificazione urbana e del verde, finalizzate a fornire conoscenze e strumenti per l’utilizzo del verde della città nella riduzione degli effetti dei cambiamenti climatici sull’ecosistema urbano;
  • ai cittadini per aumentare le conoscenze sul ruolo del verde urbano, incentivare la loro partecipazione alla sua gestione ed incrementare l’interesse per investimenti nel verde anche privati;
  • agli studenti dei diversi livelli scolastici con il disegno e la sperimentazione di percorsi formativi originali che aumentino la conoscenza delle problematiche legate ai cambiamenti climatici, il ruolo del verde per la mitigazione dei loro effetti e che facciano emergere comportamenti di consumo più sostenibili;
  • alle imprese attraverso la disponibilità di uno strumento dedicato per la contabilizzazione delle emissioni generate dalle loro attività e l’identificazione partecipata di un sistema normativo e di incentivi che ne premi la riduzione e la compensazione anche attraverso nuove foreste urbane.

Coordinatore del progetto:   Università degli Studi di Perugia - Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale

Comune di Perugia, Comune di Bologna, CESAR -Centro per lo Sviluppo agricolo e Rurale, Università di Salonicco, ISG Lisbona
Area urbana
Comune
Strategie partecipate e integrate, Territorio e Paesaggio
01/09/19
48
Unione Europea
LIFE
Flaminia Ventura
www.lifeclivut.eu; www.lifeclivutspringames.education
No file
No file
No file
No file
Navigazione
Buone pratiche di economia circolare

La Piattaforma ICESP (Italian Circular Economy Stakeholder Platform) raccoglie una selezione delle buone pratiche di economia circolare inviate dagli stakeholder italiani impegnati sul tema, tra cui l'ISPRA.

Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.