Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Scuola/Università / Università degli Studi di Perugia / Controllo delle emissioni di Composti Organici Volatili derivanti dalla produzione della pasta di legno, oltre le BAT

Controllo delle emissioni di Composti Organici Volatili derivanti dalla produzione della pasta di legno, oltre le BAT

I Composti organici volatili (COV) generati dalla produzione meccanica e semi-meccanica di pasta di legno non causano solo problemi collegati alla diffusione di odori, ma possono anche rappresentare un fattore di sicurezza sul lavoro per i lavoratori e un rischio per la salute delle comunità che vivono nei pressi delle industrie che generano i COV. Di conseguenza, le legislazioni di molti Stati Membri della UE si stanno occupando della riduzione delle emissioni di COV. Esistono diversi metodi per l'abbattimento delle emissioni, che vanno dalle tecnologie pulite alle soluzioni end-of-pipe, cioè a valle del processo produttivo. In ogni caso, queste tecniche non possono essere confrontate facilmente, anche a causa delle notevoli differenze nei requisiti richiesti dalla normativa. Il progetto ha l'obiettivo di integrare i migliori componenti delle tecnologie esistenti per l'abbattimento dei COV e prova a sviluppare un sistema integrato di controllo e monitoraggio della produzione di COV durante la produzione della pasta di legno. La quantità di emissioni di COV durante la produzione meccanica e semimeccanica della pasta di legno dovrebbe ridursi del 90-95 %.

Ehovoc Oy (Finlandia) M-Real Oyj (Finlandia) Reinluft Umwelttechnik Ingenieurgesellschaft mbH (Germana) Stora Enso Publications Papers Oyj (Finlandia) Universit\xc3\xa0 degli Studi di Perugia (Italia)
Area industriale
Da 10.000 a 100.000 abitanti
Ambito nazionale
Industria
01/10/06
36
€ 579.370
UE
LIFE
Progetto finanziato nell'ambito del programma LIFE Ambiente 2006 con un cofinanziamento di 286.335 euro.
No file
No file
No file
No file
archiviato sotto: ,
Navigazione
Buone pratiche di economia circolare

La Piattaforma ICESP (Italian Circular Economy Stakeholder Platform) raccoglie una selezione delle buone pratiche di economia circolare inviate dagli stakeholder italiani impegnati sul tema, tra cui l'ISPRA.

Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.