Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Scuola/Università / Università degli Studi di Napoli Federico II / Programma di ricerca: Monitoraggio e controllo dell'inquinamento diffuso da reflui urbani e zootecnici in agricoltura

Programma di ricerca: Monitoraggio e controllo dell'inquinamento diffuso da reflui urbani e zootecnici in agricoltura

All'agricoltura vengono normalmente ascritte le maggiori responsabilità nei fenomeni di inquinamento da sorgenti diffuse. In tal caso, è estremamente difficile controllare e rimuovere all'origine il rischio legato ad apporti spesso rilevanti di sostanze potenzialmente inquinanti quali fertilizzanti e fitosanitari, che, allorché si portano oltre la zona esplorata dalle radici, possono raggiungere la falda idrica. In aggiunta alle pratiche agricole, le attività zootecniche sono pure da considerarsi come sorgenti significative di inquinamento diffuso, da ricondursi allo smaltimento su suoli delle deiezioni animali, con apporti a volte anche cospicui di nitrati e di fosforo. Sovraccarichi zootecnici rappresentano spesso un'importante fonte di inquinamento da nitrati delle acque sotterranee, oltre che una delle principali cause di eutrofizzazione dei corpi idrici superficiali. Per valutare l'entità del rischio di contaminazione della risorsa suolo e delle falde idriche connesso alle sorgenti diffusi tipo agricolo, è dunque necessario un approccio metodologico che affronti sistematicamente e con moderne tecniche di analisi i vari aspetti connessi ai processi che regolano il movimento dalla superficie del suolo attraverso la zona esplorata dalle radici delle piante, fino all'acquifero delle sostanze infiltrate a seguito delle pratiche agronomiche e zoo tecniche. Pertanto, il progetto si propone di predisporre metodologie e tecnologie per la valutazione in ambienti diversi degli aspetti a carico dei suoli, dei sistemi colturali, delle acque sotterranee e superficiali, connessi al trasporto di inquinanti da fonti diffuse di origine agricola, con particolare riferimento agli apporti da reflui di origine sia urbana che zootecnica.
Università degli Studi di PALERMO, Università degli Studi della BASILICATA, Università degli Studi di CATANIA, Università degli Studi di CAGLIARI, Università degli Studi di BARI
Area rurale
Ambito nazionale
Agricoltura
01/09/04
24
MIUR
Programmi di ricerca di Rilevante Interesse Nazionale
Alessandro Santini
http://www.diaat.unina.it/icover.htm
No file
No file
No file
No file
archiviato sotto: ,
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.