Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Scuola/Università / Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia / RELS - Catena innovativa per il recupero di energia dai rifiuti nei parchi naturali

RELS - Catena innovativa per il recupero di energia dai rifiuti nei parchi naturali

Le conseguenze ambientali e gli impatti sulla salute dei rifiuti gestiti in maniera impropria sono problemi chiave per la nostra società. Se non adeguatamente gestiti, i rifiuti possono causare una serie di impatti, in particolare sulla salute umana e sull'emissione di gas-serra. Proteggere l'ambiente nel lungo periodo è la grande sfida per la gestione dei rifiuti. Le tecniche di gestione devono essere rispettose dell'ambiente ed economicamente efficienti. In una prospettiva globale, l'Unione europea è uno dei principali attori delle strategie di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici, secondo la UNFCCC e l'IPCC. In questo contesto, la gestione efficiente dei rifiuti può svolgere un ruolo importante nella riduzione di gas serra, seguendo le tre R: ridurre, riutilizzare e riciclare. L'attuazione di un sistema di raccolta differenziata dei rifiuti è un passaggio necessario per conseguire un uso sostenibile delle risorse naturali. Attualmente in Italia il riciclaggio ed il recupero di energia non sono diffusi, soprattutto a causa della mancanza di adeguati sistemi di raccolta, di imprese di riciclo industriale e di una diffusa sensibilizzazione della popolazione. L'obiettivo generale del progetto RELS è contribuire alla realizzazione degli obiettivi dell'UE in materia di gestione dei rifiuti attraverso politiche di sensibilizzazione, formazione, dimostrazione e azioni innovative. Il progetto utilizzerà sistemi di recupero energetico di ultima generazione per migliorare gli aspetti finanziari e promuovere l'accettazione delle politiche di riciclaggio e gli investimenti. Il progetto monitorerà i sistemi di raccolta dei rifiuti all'interno dei parchi naturali e ne individuerà i punti critici. Su questa base, verrà progettato e attuato un ciclo integrato di gestione dei rifiuti, diretto in particolare al recupero di energia. Attraverso il progetto saranno promosse e diffuse le migliori pratiche per la gestione dei rifiuti. Sarà fornita un'adeguata formazione alle parti interessate e saranno promosse manifestazioni pubbliche all'interno dei parchi naturali. Il potenziale dimostrativo del progetto sarà accresciuto dall'ampia disponibilità di materiali divulgativi promossi dalla rete R21 network e dai parchi naturali partecipanti.
Fonte: http://www.life-rels.org/ e LIFE Projects database
Comune di Reggio Emilia, Parco Nazionale delle Cinque Terre, Provincia di Cosenza
Area protetta
Parco Nazionale
Rifiuti
01/01/10
36
€ 1.699.000
UE
LIFE
Cofinanziamento UE 847.121 euro
Alberto Bellini
http://www.life-rels.org/
No file
No file
No file
No file
archiviato sotto: , ,
Buone pratiche di economia circolare

La Piattaforma ICESP (Italian Circular Economy Stakeholder Platform) raccoglie una selezione delle buone pratiche di economia circolare inviate dagli stakeholder italiani impegnati sul tema, tra cui l'ISPRA.

Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.