Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Scuola/Università / Scuola Superiore di Studi Universitari e di Perfezionamento Sant'Anna / ENHANCE: EMAS as a Nest to Help And Nurture the Circular Economy

ENHANCE: EMAS as a Nest to Help And Nurture the Circular Economy

Le organizzazioni come le grandi e piccole e medie imprese sono sempre più consapevoli dei vantaggi dei sistemi a ciclo chiuso per migliorare l'efficienza nell’uso delle risorse, dal risparmio nei costi per i materiali alla creazione di vantaggi competitivi, all’accesso a nuovi mercati. Lo schema EMAS è considerato un driver dell’economia circolare, poiché incoraggia le organizzazioni ad aumentare la propria competitività sviluppando quelle tecniche che utilizzano le risorse nel modo più efficiente in fase di produzione e prolungano il più possibile la vita dei fattori produttivi.  L’obiettivo generale del progetto è dunque quello di migliorare l’attuazione degli strumenti di politica regionale orientati ad aumentare l'efficienza delle risorse attraverso lo scambio di esperienze e buone pratiche relative al sostegno alla registrazione EMAS.

I principali ostacoli percepiti dagli registrati EMAS sono: mancanza di riconoscimento dell'EMAS da parte del mercato e delle autorità pubbliche (PA); mancato supporto tecnico da parte della PA e incentivi esterni; costi elevati, ecc. A tal proposito, il ruolo della PA che sostiene EMAS diventa essenziale per rimuovere queste barriere e incoraggiare le nuove organizzazioni ad adottare EMAS, Ciò può essere fatto attraverso vari mezzi, come: ridurre le barriere tecniche per l'adozione di EMAS; migliorare i benefici derivanti da EMAS; sussidi pubblici, etc. Nel contesto ligure ci si è concentrati sul ruolo di EMAS e delle altre Ecolabel negli appalti pubblici attraverso un lavoro sul Piano Regionale per il GPP della Regione Liguria.

L'Action Plan del progetto  prevede 5 azioni per incrementare la registrazione EMAS nella Regione Liguria. Quattro di queste vertono esplicitamente sugli appalti pubblici, attraverso sviluppo di linee guida, formazioni agli operatori, attività diretta al miglioramento del Piano Regionale triennale della Regione Liguria, ecc. Lo scopo finale del progetto sarà quello di aumentare il riconoscimento dell'EMAS negli appalti della Regione e su di questo verrà misurato quantitativamente l'aumento della presenza dell'EMAS nei bandi.

Ministry of Territory and Sustainability, Government of Catalonia (Leader Partner, Spain); Ministry of Agriculture, Livestock, Fisheries and Sustainable Development (Regional Government of Andalusia, Spain); Scuola Superiore Sant'Anna, Pisa (Italy); Stockholm Environment Institute Tallinn Centre (Estonia); CENIA - Czech Environmental Information Agency (Czech Republic); Environment Agency Austria (Austria).
Territorio regionale
Oltre 1.000.000 abitanti
Regione
Rifiuti, Strategie partecipate e integrate
01/01/17
36
1.099.386 Euro
UE
INTERREG
https://www.mastermepa.santannapisa.it/it/istituto/management/istituto-di-management
No file
No file
No file
No file
Navigazione
Buone pratiche di economia circolare

La Piattaforma ICESP (Italian Circular Economy Stakeholder Platform) raccoglie una selezione delle buone pratiche di economia circolare inviate dagli stakeholder italiani impegnati sul tema, tra cui l'ISPRA.

Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.