Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Scuola/Università / Politecnico di Torino / RETRACE – A Systemic Approach for REgions TRAnsitioning towards a Circular Economy

RETRACE – A Systemic Approach for REgions TRAnsitioning towards a Circular Economy

L’obiettivo del progetto RETRACE, finanziato dal programma Interreg Europe e coordinato dal Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico, è quello di promuovere l’adozione del Design Sistemico come metodologia per la definizione di policy regionali improntate all’Economia Circolare, vale a dire di una progettazione intelligente, sostenibile e inclusiva, che sia in grado di prevedere, per ogni singola parte del ciclo di vita dei prodotti, il contenimento degli scarti e quando questi necessariamente si realizzano, la loro valorizzazione per non produrre rifiuti; esattamente come il ciclo della natura, che trasforma tutto ciò che crea.

Il progetto coinvolge partner pubblici e privati di Italia, Francia, Spagna, Slovenia e Romania per una durata complessiva di 4 anni: i primi due anni sono dedicati allo scambio di circa 30 buone pratiche individuate attraverso visite nei vari paesi, allo sviluppo di rilievi olistici nelle regioni coinvolte per individuare i punti critici su cui lavorare e alla redazione di un Piano d’Azione per ciascuna regione. Alla definizione e al monitoraggio dei Piani d’Azione contribuiranno anche gli stakeholder territoriali riuniti nell'ambito degli Stakeholders Group, che accompagneranno il progetto lungo tutto il suo svolgimento.

L’ultimo biennio è costituito dalla fase di implementazione e monitoraggio dei risultati. Il progetto prevede inoltre una strategia di comunicazione al fine di aumentare la consapevolezza a livello politico, produttivo, economico e sociale dei benefici tangibili derivanti dalla transizione verso l’Economia Circolare.

Regione Piemonte; Fondazione Azaro e Agenzia Beaz nei Paesi Baschi (Spagna); École Supérieure des Technologies Industrielles Avancées (ESTIA) e Association Pour l’Environnement et la Sécurité en Aquitaine (APESA) in Aquitania (Francia); Ufficio governativo per le politiche di coesione europea (Slovenia); Ufficio per lo sviluppo della Regione Nord Est (Romania).
Territorio regionale
Oltre 1.000.000 abitanti
Regione
Strategie partecipate e integrate, Rifiuti
01/04/16
48
1.434.337
Commissione Europea
INTERREG
Silvia Barbero
silvia.barbero@polito.it
https://www.interregeurope.eu/retrace/
RETRACE_Design sistemico ed economia circolare.pdf — 2698 KB
RETRACE_Good Practices Guide.pdf — 1641 KB
RETRACE_Policy Road Map.pdf — 905 KB
Navigazione
Buone pratiche di economia circolare

La Piattaforma ICESP (Italian Circular Economy Stakeholder Platform) raccoglie una selezione delle buone pratiche di economia circolare inviate dagli stakeholder italiani impegnati sul tema, tra cui l'ISPRA.

Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.