Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Regione / Regione Abruzzo / E.T.I.C.A. - EMAS for Tourism in Internal and Coastal Areas

E.T.I.C.A. - EMAS for Tourism in Internal and Coastal Areas

Il progetto E.T.I.C.A, finanziato con i fondi comunitari del Programma europeo LIFE Ambiente, è nato con l'obiettivo di migliorare gli standard di tutela del patrimonio ambientale della costa teramana potenziandone l'attrattiva turistica. Una zona litoranea di 45 Km - che comprende i comuni di Martinsicuro, Alba Adriatica, Tortoreto, Giulianova, Roseto degli Abruzzi, Pineto, Silvi - si è impegnata per conseguire la registrazione EMAS. Nel 2007, i comuni di Martinsicuro e Silvi hanno raggiunto questo importante risultato, 5 Comuni hanno ottenuto la Certificazione ISO 14001 - Martinsicuro, Pineto, Roseto, Silvi, Tortoreto -. Il progetto in linea con i principi della ICZM - Coinvolgere tutti i soggetti interessati e tutti i livelli dell'Amministrazione - ha realizzato l'integrazione dei diversi livelli di governo del territorio, anche per il coinvolgimento delle parti sociali, rappresentate dalle tre associazioni dei balneatori. Il progetto si è sviluppato attraverso l'attuazione di 9 distinti compiti, articolati a loro volta in una pluralità di azioni, per una durata complessiva di 30 mesi a decorrere dal 15 novembre 2004. Per giungere a tale risultato: - è stata realizzata un'accurata raccolta dei dati ambientali disponibili, condotta su 26 aspetti diversi, al fine di evidenziare le prestazioni ambientali della singola Amministrazione e la qualità ambientale del territorio; al termine dell'analisi è stata redatta un tavola riepilogativa che illustra il livello di criticità per tema ambientale per ogni Comune. Per implementare i dati ambientali disponibili sono state avviate due campagne di monitoraggio della qualità dell'aria presso i Comuni di Silvi e Tortoreto. Ciascun Comune può contare su una banca dei dati ambientali completa ed aggiornata; al momento di avvio del progetto nessun Comune possedeva un quadro del proprio stato ambientale, a causa della difficoltà di reperimento dei dati, per la molteplicità delle fonti e la dispersione dei dati tra i molti e diversi enti competenti. - Ogni Comune è stato affiancato - per il lavoro di analisi organizzativa e progettazione del SGA - da uno o più esperti specificamente dedicati. L'obiettivo di progetto è stato raggiunto il 26 luglio 2007 con la registrazione EMAS di 2 Comuni. La registrazione riguarda l'intera struttura comunale e non singoli settori; il processo di registrazione EMAS è stato innestato sui sistemi di qualità preesistenti ove disponibili. Tutti i 7 Comuni attualmente dispongono del documento di "Politica Ambientale", del Programma ambientale pluriennale, del SGA che è stato costruito in parallelo alla redazione del Manuale e delle procedure. - Sono state promosse azioni di divulgazione esterna rivolte al territorio nel suo complesso, attraverso 7 Convegni di presentazione del progetto ETICA, organizzati dalle Amministrazioni locali e da tutti i GdL, 2 workshop organizzati dalla provincia di Teramo e dalla Regione Abruzzo rivolti alla cittadinanza ed agli operatori, la partecipazione degli esperti di ETICA ad eventi di carattere ambientale, 6 video dedicati al progetto diffusi su TV e sito web, la partecipazione a eventi fieristici, il trasferimento dell'esperienza in Grecia. - Sono stati realizzati 9 moduli formativi per gli operatori Comuni e dei partner, sulle tematiche ambientali e sulle procedure EMAS, con un totale di 54 ore di formazione frontale e 108 ore di attività a distanza. - E' stato realizzato il sito web www.eticalife.org che fornisce un'area per il lavoro cooperativo di facile uso, ed è un valido strumento per la promozione e la diffusione dei risultati del progetto. Il portale è stato strutturato in tre parti: il progetto, la sala stampa, l'area di lavoro. - Attraverso l'applicazione della metodologia innovativa dell'analisi dinamica dei sistemi è stato realizzato su supporto informativo, un modello di simulazione dinamica capace di elaborare scenari futuri relativi al mercato del lavoro del settore turistico, a seguito delle scelte di politica ambientale.
Provincia di Teramo - Settore Ambiente e Servizio Turismo -; Comuni di Silvi Marina, Pineto, Roseto degli Abruzzi, Giulianova, Tortoreto, Alba Adriatica, Martinsicuro; FAB - Federazione Autonoma Balneari -; SIB - Sindacato Italiano Balneari Confcommercio - FIBA Confesercenti; APRI S.P.A.; APRIambiente S.r.l.; Coop. Cogecstre a R. L.; In Lotoys - partner greco -; Team S.r.l.
Area marina e costiera
Da 10.000 a 100.000 abitanti
Comuni (più di uno)
Turismo, Territorio e Paesaggio
15/11/04
30
€ 1.381.910
UE
LIFE
Carlo Visca
www.regione.abruzzo.it; www.eticalife.org
No file
No file
No file
No file
Buone pratiche di economia circolare

La Piattaforma ICESP (Italian Circular Economy Stakeholder Platform) raccoglie una selezione delle buone pratiche di economia circolare inviate dagli stakeholder italiani impegnati sul tema, tra cui l'ISPRA.

Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.