Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Provincia / Provincia di Viterbo / ETRUSCAN - Sotto il sole etrusco - promozione delle energie rinnovabili locali nel trasporto pubblico

ETRUSCAN - Sotto il sole etrusco - promozione delle energie rinnovabili locali nel trasporto pubblico

Obiettivo del progetto è quello di diffondere nel settore del turismo rurale la consapevolezza dell'effettiva emissione di CO2 sia a livello del fornitore di servizi che dell'utente, in particolare agendo a livello di servizi turistici offerti nelle aree protette, dove maggiore è l'importanza del rispetto e della salvaguardia ambientale, operando in diverse direzioni:   

1 - favorire la conoscenza dell'emissione effettiva di CO2 dovuta alla preparazione di pasti secondo differenti modalità - catering tradizionale, chilometro zero, ecc.. -;  

2 - fornire indicazioni sulla reale produzione di CO2 legata alla fornitura di servizi di ricettività agrituristica.   Nei due siti progettuali delle regioni Emilia-Romagna e Lazio - Parchi Naturali del Delta del Po e Monti della Laga - esistono realtà tutelate paesaggisticamente da strumenti legislativi, dove si avverte la mancanza di un'azione volta a favorire un approccio ecologicamente più corretto per la gestione dei flussi e dei servizi agro-turistici attraverso l'acquisizione di maggiore consapevolezza al problema da parte dei fruitori dei servizi turistici, degli operatori e dei gestori;  

3 - valutare l'impatto in termini di emissioni di CO2 derivante dai viaggi del turista.  

Il progetto si articola nella valutazione LCA - Life Cycle Assessment - con particolare rilievo alle emissioni di CO2 nella preparazione dei prodotti alimentari da ristorazione - 1 - e nella individuazione di modelli di accoglienza agrituristica il più ecocompatibili - 2 -.   

1 - Per incrementare il grado di consapevolezza dell'utenza si provvede a individuare e promuovere modelli di ristorazione diversificati - confrontando catering industriale e chilometraggio zero - in strutture di ristorazione tradizionale, valutando attraverso la metodologia LCA la produzione di CO2 connessa al servizio offerto e con un'analisi economica costi-benefici delle differenti modalità di preparazione dei pasti. Tali valutazioni potranno fornire elementi alle autorità regionali utili per il varo di una normativa di incentivazione per una ristorazione più sostenibile. L'iniziativa viene abbinata ad un'azione nei servizi di ristorazione per "Un Menù?che non lasci impronta" ed un concorso nelle scuole locali per la progettazione di una vacanza ecologica.   

2 - La legislazione regionale in materia di agriturismo, di recente applicazione, prevede fra l'altro la classificazione di strutture agrituristiche "ecologiche" con obbligatorietà del rispetto delle norme "Ecolabel".

Per il raggiungimento di tali obiettivi vengono individuate due strutture ricettive ubicate nelle Riserve del Delta del Po - Regione Emila Romagna - e dei Monti della Laga - Regione Lazio - che si trasformeranno in modelli dimostrativi compatibili con le norme legate ai regolamenti regionali e alla normativa Ecolabel comunitaria. Tali modelli saranno oggetto di valutazioni LCA della produzione di CO2 legata al servizio offerto e ad analisi economiche costi-benefici, al fine di fornire elementi utili ai gestori ed agli imprenditori per la valutazione degli investimenti necessari.   Fra i prodotti progettuali previsti si segnala un serv Obiettivo complessivo del progetto ETRUSCAN e' realizzare due prototipi di autobus ibridi da 20/25 posti ciascuno alimentati da energia elettrica solare e da biocarburante ottenuto dalla trasformazione di oli vegetali usati provenienti dagli scarti di ristorazione.   

Sia le batterie che i serbatoi di biocombustibile saranno ricaricabili presso due stazioni fotovoltaiche e due pompe di biocarburante: i due poli dell'infrastruttura di ricarica, anch'essa compresa nel progetto, saranno collocati in Viterbo e in Acquapendente. I prototipi cominceranno a funzionare nel 2011 e serviranno da navetta per gli studenti della Universita' della Tuscia e da pullmann per gruppi turistici su itinerari didattici naturalistico-culturali che si svilupperanno in varie porzioni del territorio provinciale, cosi' ricco di attrattive.   A livello globale, attualmente, è ampiamente condivisa l'idea tra studiosi, scienziati e ricercatori che il trasporto su strada è un'importante causa delle emissioni inquinanti e di gas serra, risultando un settore prioritario per gli interventi di mitigazione rispetto al cambiamento climatico: oltre il 20% dei gas serra proviene dal trasporto, e oltre il 70% di questa porzione dal trasporto su strada.   Coerentemente con tali analisi la Provincia di Viterbo e I partner di ETRUSCAN hanno elaborato un progetto che interviene sul problema dei trasporti per sperimentare automezzi ambientalmente sostenibili.   I due prototipi non useranno petrolio, ma energia prodotta con le risorse rinnovabili del luogo: sole e rifiuti. Meno petrolio per ridurre le emissioni inquinanti e di gas serra. E meno petrolio per ridurre la dipendenza da una risorsa con forte impatto nella geopolitica mondiale dei conflitti.   Le navette ibride mostreranno come i trasporti possono contribuire allo smaltimento degli oli esausti, che sono un rifiuto speciale il cui costo di smaltimento e' sostenuto, e non useranno alcun biodiesel proveniente da materie prime vegetali, ancora utilizzabili per l'alimentazione.   

Le navette di ETRUSCAN incoraggeranno sul territorio provinciale l'uso del mezzo pubblico - e sostenibile - rispetto a quello privato - e tradizionale, alimentato da risorse non rinnovabili -; e infine promuoveranno ulteriormente il turismo verde e culturale di una Provincia densa di interessantissimi siti archeologici e naturalistici, nonche' di agricoltura non improntata ai criteri - ambientalmente poco sostenibili - dell'agribusiness.     

L'Universita' della Tuscia operera' strettamente con l'OREGON Group S.r.L per la progettazione, costruzione e progressiva ottimizzazione dei due prototipi.   

Acquapendente mettera' a disposizione - nell'ambito dell'area fotovoltaica in corso di realizzazione - le infrastrutture di ricarica e costituira' un punto informativo per promuovere I percorsi turistici serviti dalle due navette ibride presso il pubblico - incluse le scuole -.

L'associazione culturale Punti di Vista, che su incarico della Provincia ha sviluppato e redatto il progetto e la rete di partenariato, curera' la campagna informativa che prevede iniziative di informazione per il grande pubblico e per le categorie interessate dai servizi della navetta, partecipazione a fiere di settore per disseminare i risultati raggiunti, seminari di approfondimento per amministratori locali e operatori del settore dei trasporti su cambiamento climatico, tecnologie disponibili e buone pratiche per la mitigazione dell'impatto dei gas serra nel settore del trasporto su strada.   

La Provincia di Savona, sul cui territorio si trova la Oregon Group, affianchera' la realizzazione del progetto, la sua promozione presso amministrazioni provinciali italiane ed europee, e dara' spazio all'iniziativa nelle fiere sull'ambiente annuali che realizzera' nel corso del progetto.   

La Provincia di Viterbo coordina e gestisce l'intero progetto, orchestrando la collaborazione tra i partner e curando i rapporti con la Commissione Europea.  izio regionale di orientamento per gli imprenditori, la formulazione di ipotesi di mobilità turistica sostenibile e raccolte di linee guida sull'abbattimento delle emissioni di gas a effetto serra per operatori di agriturismi e per una migliore governance delle pubbliche amministrazioni locali.  

Il progetto prevede un'attività preparatoria iniziale suddivisa in:

a - formazione sulle normative ambientali di riferimento, sulle emissioni di gas effetto serra, sulle metodologie e gli strumenti di rilevamento e valutazione delle emissioni,

b - studio sulle tipologie di esercizi turistici e sulle strutture presenti nelle due aree progettuali.  

Universita' della Tuscia, Comune di Acquapendente, Oregon Group s.r.l, Associazione Culturale Punti di Vista, Provincia di Savona
Territorio provinciale
Oltre 1.000.000 abitanti
Provincia
Mobilità
01/01/10
48
€ 2.847.422
UE
LIFE
Cofinanziamento programma LIFE + 1.380.640 euro
Alessandro Pozzi
http://www.lifeetruscan.eu/
No file
No file
No file
No file
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.