Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Provincia / Provincia di Lucca / PIONEER Network dell'industria cartaria: un esperimento per la revisione della regolamentazione EMAS

PIONEER Network dell'industria cartaria: un esperimento per la revisione della regolamentazione EMAS

La revisione introdotta dal nuovo Regolamento EMAS 761/2001, lo identifica come strumento chiave per implementare politiche locali dirette a migliorare le performance ambientali di "aree territoriali". L'applicazione dell'EMAS ad aree industriali è stata sperimentata in pochi casi in Italia ed in altri paesi europei. In Italia può essere citato il caso del polo produttivo Bayer a Filago, in cui quattro imprese con diverse attività produttive hanno firmato un accordo per nominare un Comitato Ambientale unitario. Un altro caso recente è quello della registrazione EMAS dell'area turistica di Bibione. In altri stati dell\'Unione Europea, vi sono gli esempi del polo chimico di Gendorf in Baviera, in cui c'è stato un lavoro congiunto delle industrie presenti. Tutte queste esperienze erano però basate su una interpretazione ampia del concetto di sito industriale, nel senso di "sito esteso" (comprendente l'intero numero dei siti industriali ubicati nell'area) e quindi non sono applicabili in quanto tali ad un gruppo territoriale più ampio. La regolamentazione EMAS raccomanda che le autorità locali lavorino insieme ad altri attori privati per condividere i risultati delle analisi condotte sugli aspetti ambientali dell'area. Ed infine, suggerisce che le PMI possano usare le informazioni fornite dalle autorità locali o da istituzioni intermedie per definire i loro programmi ambientali e decidere gli obiettivi ed i risultati da raggiungere attraverso i loro sistemi di gestione EMAS. Quest'ultimo punto è affrontato nell'Allegato I B del Regolamento, che stabilisce che le organizzazioni possono basare le loro azioni sui programmi ambientali locali, regionali e nazionali ed in questo modo dà esplicitamente alle imprese l'opportunità di contare su azioni di natura collettiva. L'obiettivo del progetto PIONEER è applicare sperimentalmente una metodologia basata sul Regolamento EMAS al gruppo territoriale dell'industria cartaria di Lucca (Toscana - Italia). In quest'ambito, un certo numero di organizzazioni industriali e non industriali (autorità locali, società di servizi) implementerà un sistema di gestione ambientale conforme all'EMAS, attraverso azioni cooperative e collettive (come procedure comuni, risorse condivise, iniziative di formazione in collaborazione, ecc). La metodologia incoraggia un approccio cooperativo ed integrato alla gestione ambientale a livello locale, coinvolgendo tutti gli stakeholder rilevanti in azioni dirette al miglioramento delle performance ambientali del territorio. Un obiettivo del progetto è portare alla registrazione EMAS metà delle 35 organizzazioni che saranno selezionale durante il progetto. L'Amministrazione Provinciale di Lucca coordinerà il progetto in partnership con due industrie del settore cartario, due università, l'Associazione degli Industriali di Lucca, la Camera di Commercio di Lucca, il Comune di Pescia.

Fonte: EC-LIFE projects database
Università Commerciale Bocconi - Milano; Scuola S. Anna (University) - Pisa; Camera di Commercio di Lucca; Comune di Pescia (PT); Associazione Industriali Lucca; Sca Packaging Italia SpA - Lucca; Delicarta SpA
Area industriale
Da 100.000 a 1.000.000 abitanti
Distretto industriale
Industria
01/11/03
28
€ 1.224.382
UE
LIFE
Finanziamento LIFE AMBIENTE: 612.191,00 euro
No file
No file
No file
No file
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.