Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Provincia / Provincia di Genova / MONITORAGGIO - Servizio a chiamata nel Tigullio

MONITORAGGIO - Servizio a chiamata nel Tigullio

Risultati del progetto


Risultati in campo ambientale

Razionalizzazione delle risorse impiegate sul territorio per il trasporto pubblico in zone a domanda debole.

Obiettivi raggiunti
  • Riduzione dei fattori di pressione sull'atmosfera


Risultati in campo economico

L’introduzione di un servizio a chiamata per quelle zone a domanda debole ha consentito la realizzazione di un servizio di trasporto capillare, flessibile capace di rispondere alle particolari esigenze di trasporto di alcune località dell’entroterra ligure con un limitato impiego di mezzi.

Obiettivi raggiunti
  • Miglioramento dell’efficienza e dell’efficacia delle spese ambientali


Modalità di realizzazione


Promozione dell'informazione alla comunità locale e della partecipazione dei destinatari

Un servizio a chiamata, per sua natura richiede la partecipazione attiva della popolazione che esprime attraverso un call center le proprie esigenze di mobilità.

Attività realizzate
  • Partecipazione attiva della comunità locale e dei destinatari nella fase di progettazione degli interventi

Integrazione con altre attività e sviluppi futuri

Interesse a sviluppare ulteriori esperienze in zone a domanda debole di un servizio simile.

Attività realizzate
  • Adozione di nuovi sistemi di gestione integrati


Criticità


Criticità affrontate

I principali problemi riscontrabili nella realizzazione di tale progetto consistono nella difficile implementazione delle strutture aziendali di specifici software di supporto alla programmazione dei trasporti a richiesta e nella scarsità di  risorse umane da dedicare allo sviluppo di tale sevizio.

Tipologia criticità
  • Risorse logistiche e tecniche
  • Risorse economico-finanziarie


Trasferimento dell'esperienza


Buone pratiche di economia circolare

La Piattaforma ICESP (Italian Circular Economy Stakeholder Platform) raccoglie una selezione delle buone pratiche di economia circolare inviate dagli stakeholder italiani impegnati sul tema, tra cui l'ISPRA.

Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.