Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Provincia / Provincia di Firenze / Valutazione d'Impatto sulla salute come strumento di pianificazione territoriale integrata

Valutazione d'Impatto sulla salute come strumento di pianificazione territoriale integrata

L'azione principale del progetto è l'attuazione di un processo di HIA. Per redigere questa valutazione sono necessari diverse attività di studio. Il primo punto -innovativo rispetto a diverse linee guida internazionali- è l'integrazione di questo strumento con altri strumenti di sviluppo e pianificazione dell'uso del suolo, come la pianificazione urbana, la pianificazione dei trasporti, i piani di sviluppo delle attività industriali, la pianificazione integrata territoriale, la pianificazione della gestione dei rifiuti, i piani di monitoraggio della qualità dell'aria, ecc L'idea centrale non è la creazione di un piano aggiuntivo, ma l'elaborazione di una piattaforma di analisi integrata che rappresenti un quadro complessivo dei dati ambientali presenti nella pianificazione di settore. Questo è il passaggio principale per ottenere una descrizione accurata presente e futura dell'area interessata, quanto alle caratteristiche geo-morfologiche, meteorologiche, naturali e di uso del suolo, attraverso la raccolta dei dati ambientali e degli indicatori esistenti. E' necessario uno studio dettagliato del processo produttivo da inserire nell'area - in questo caso una produzione di energia da rifiuti -, per identificare i principali impatti derivanti in termini di uso di risorse e di emissioni - solide, liquide, gassose -. Un'altra attività essenziale è la raccolta e descrizione dei dati sulla popolazione che risiede e lavora nell'area, considerando il numero, l'età il sesso, lo stato di salute e e le abitudini comportamentali. Sarà usato il GIS per ottenere una migliore gestione e razionalizzazione dei dati raccolti sul territorio e le analisi sulla popolazione. Una volta che queste informazioni saranno raccolte e studiate, sarà possibile iniziare l'attività principale dell'HIA: la previsione dell'inquinamento futuro - usando modelli di diffusione, modelli di dispersione degli agenti fisici e chimici dalle sorgenti puntiformi nei vari media ambientali e considerando la catena alimentare - e i previsti impatti sulla salute.
Fonte: EC-LIFE projects database
None
Territorio provinciale
Oltre 1.000.000 abitanti
Provincia
Territorio e Paesaggio
01/07/02
18
€ 269.366
UE
LIFE
Finanziamento LIFE AMBIENTE: 114.163,00 euro
Emilio Galanti
No file
No file
No file
No file
Navigazione
Buone pratiche di economia circolare

La Piattaforma ICESP (Italian Circular Economy Stakeholder Platform) raccoglie una selezione delle buone pratiche di economia circolare inviate dagli stakeholder italiani impegnati sul tema, tra cui l'ISPRA.

Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.