Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Provincia / Provincia di Firenze / MONITORAGGIO - Riciclabilandia

MONITORAGGIO - Riciclabilandia

Risultati del progetto


Risultati in campo ambientale

«Riciclabilandia» è un progetto che la Provincia di Firenze propone alle classi di scuola dell’infanzia (ultimo anno) e scuola primaria in alcune aree del territorio, con l’obiettivo di sensibilizzare le giovani generazioni a corretti comportamenti finalizzati alla salvaguardia ambientale, per una sensibilizzazione riguardo alle abitudini quotidiane in tema di produzione e riciclaggio dei rifiuti.
Riciclabilandia è una grande città, un mondo “pulito” in cui gli abitanti sono tutti impegnati per la salvaguardia dell’ambiente. Ciascuno deve infatti fare la propria parte per tutelare la natura, e contribuire con il proprio impegno a preservare il territorio in cui vive
Fino ad oggi il progetto ha coinvolto circa 4000 bambini, e con loro le rispettive famiglie.
La proposta didattico-educativa messa a punto per l’anno scolastico 2005-06 rappresenta la sesta edizione dell’iniziativa e ha coinvolto circa 1100 bambini.

Obiettivi raggiunti


Risultati in campo economico
Obiettivi raggiunti

Risultati in campo sociale

Il progetto mira a far acquisire al bambino uno spirito critico e una consapevolezza rispetto ad importanti questioni ambientali, nella direzione di formare cittadini consapevoli.

Obiettivi raggiunti


Modalità di realizzazione


Creazione di partnership e collaborazioni

Il progetto è promosso e realizzato dall’Amministrazione Provinciale di Firenze, in collaborazione con le Amministrazioni Comunali e con le aziende di Servizi Ambientali che operano sul territorio interessato.

Obiettivi raggiunti
  • Collaborazioni tra soggetti pubblici che esercitano competenze concorrenti o coordinate o di diversi livelli territoriali

Promozione dell'informazione alla comunità locale e della partecipazione dei destinatari
Attività realizzate
  • Diffusione di informative alla comunità locale mediante affissione di manifesti, distribuzione di brochure o organizzazione di convegni
  • Comunicazioni presso scuole, associazioni di cittadini di vario tipo o altre strutture non direttamente coinvolte nella realizzazione del progetto

Formazione delle unità operative
Attività realizzate
  • Reclutamento di personale specializzato
  • Affiancamento di consulenti al personale interno

Integrazione con altre attività e sviluppi futuri
Attività realizzate
  • Avvio di nuovi progetti d'implementazione


Criticità


Criticità affrontate

Attualmente, essendo un progetto ormai collaudato, le criticità sono state superate.

Tipologia criticità
  • Coordinamento con altri enti pubblici
  • Risorse logistiche e tecniche


Trasferimento dell'esperienza


Elementi innovativi e attività per il trasferimento dell'esperienza
Strumenti per il trasferimento dell'esperienza
  • Creazione di un sito web del progetto
  • Disponibilità a rispondere telefonicamente o via e-mail a quesiti specifici
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.