Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Provincia / Provincia di Cremona / GPPinfoNET La Rete Informativa sugli Acquisti Pubblici Verdi

GPPinfoNET La Rete Informativa sugli Acquisti Pubblici Verdi

GPPinfoNET mira a superare gli ostacoli che limitano la diffusione del Green Public Procurement, così da favorire la riduzione degli impatti ambientali associati all'acquisto di beni e servizi, preparare il terreno per l'introduzione e l'implementazione dei Piani d'Azione Nazionali per il GPP e promuovere l'implementazione del GPP a livello nazionale ed europeo.

Nello specifico quindi il progetto porterà ad accrescere la consapevolezza del ruolo del GPP per l'implementazione di strategie che cambino radicalmente i modi di produzione e consumo, e a colmare i vuoti di informazione che ostacolano l'attuazione del GPP.

Gli enti regionali e locali direttamente coinvolti dalle attività del GPPinfoNET saranno stimolati e orientati verso l'adozione di politiche di acquisti verdi e avranno un cammino agevolato e condiviso per l'introduzione dei criteri ambientali nelle loro procedure d'acquisto. Veicolo fondamentale per accrescere la consapevolezza sul ruolo degli acquisti verdi e colmare i vuoti informativi sul GPP, sono le reti regionali per il GPPSaranno istituite ed animate sei reti regionali in Italia - Lombardia, Liguria, Sardegna, Campania, Lazio e Sicilia - e tre reti regionali in altri paesi europei.

Tutte le reti funzioneranno sul modello del Gruppo di Lavoro Acquisti Verdi del Coordinamento Nazionale Agende 21 Locali.

Ogni rete regionale avrà:

- un seminario di lancio;

- una newsletter periodica

- quattro gruppi di discussione tematici;

- una pagina dedicata sul sito web del progetto.

Tutte le reti avranno inoltre a disposizione come strumento di lavoro il CD-Rom Libro Aperto del Gruppo di Lavoro Acquisti Verdi aggiornato nei suoi contenuti e tradotto in inglese per la divulgazione a livello comunitario insieme al Manuale GPP della Provincia di Cremona, realizzato nell'ambito del progetto Life Ambiente GPPnet.

Le reti regionali per il GPP promuoveranno attività di diffusione e scambio di buone pratiche lungo tutto il progetto, coinvolgendo enti regionali e locali, agenzie pubbliche, scuole, organizzazioni non governative, imprese fornitrici di beni e servizi a basso impatto ambientale:

- Giornate nazionali sul GPP: una giornata all'anno, culmine di una maratona per gli acquisti verdi di una settimana interamente dedicata al GPP con fiere, seminari a tema e video-conferenze

- Incontri interregionali per lo scambio di buone pratiche: tre incontri interregionali per lo scambio di buone pratiche e per la cooperazione tra reti regionali e con altre regioni italiane ed europee per sviluppare iniziative comuni di promozione del GPP.

- Conferenze europee: due conferenze europee, a Bilbao e a Bruxelles, per favorire la diffusione di metodi, strumenti e risultati.

Regione Liguria, Regione Sardegna, Coordinamento Agende 21 Locali, Ecosistemi
Territorio nazionale
Da 100.000 a 1.000.000 abitanti
Ambito nazionale
Strategie partecipate e integrate
01/01/09
36
€ 2.120.500
Commissione Europea - DG Ambiente
LIFE
Cofinanziamento Programma LIFE+ 1.041.250 euro
Paolo Merlini
http://www.gppinfonet.it/
Layman GPPinfoNET.pdf — 4849 KB
No file
No file
No file
Navigazione
Buone pratiche di economia circolare

La Piattaforma ICESP (Italian Circular Economy Stakeholder Platform) raccoglie una selezione delle buone pratiche di economia circolare inviate dagli stakeholder italiani impegnati sul tema, tra cui l'ISPRA.

Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.