Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Provincia / Provincia di Catanzaro / A21 P.CZ - Provincia di Catanzaro sostenibile

A21 P.CZ - Provincia di Catanzaro sostenibile

Il presente progetto di Agenda 21 Locale è finalizzato al raggiungimento del massimo consenso tra tutti i portatori di interessi locali - Stakeholders - riguardo la definizione e l'attuazione di un Piano di Azione Locale che guardi al 21° secolo. A partire dal modello proposto da ICLEI - The International Council for Local Environmental Initiatives -, perfezionato da diverse esperienze applicative e recepito nel Manuale ANPA - "Linee Guida per le Agende 21 in Italia", il processo di Agenda 21 della Provincia di Catanzaro si articolerà nelle seguenti azioni ed attività:·La Gestione del progetto che garantirà: la corretta gestione economico finanziaria di tutto il processo A21P.CZ, l'intrattenimento dei rapporti con il Ministero dell'Ambiente, la garanzia del coordinamento di tutte le attività svolte verificandone l'esecuzione nei tempi stabiliti;·Il coinvolgimento e la sensibilizzazione del pubblico: infatti la riuscita e l'efficacia di un processo di Agenda 21 Locale richiede in via prioritaria e preliminare un elevato grado di partecipazione e consapevolezza di tutti i soggetti direttamente coinvolti. Si procederà, quindi, ad avviare un'adeguata azione di sensibilizzazione, informazione e formazione che svolgerà un ruolo di cruciale importanza ed il cui esito positivo dipenderà, a sua volta, anche da un'analisi preliminare dello scenario nel quale si intende intervenire. Questo allo scopo di identificare con la maggiore precisione possibile gli interlocutori verso i quali rivolgersi, definire gli obiettivi prioritari di comunicazione e identificare quindi le azioni e gli strumenti più adatti;·La gestione del Forum permanente di A21L: il Forum costituito a luglio 2002 svolgerà quel compito di consultazione permanente della comunità locale con lo scopo di riconoscere i bisogni, definire le risorse che ogni parte può mettere in gioco, individuare e istruire gli eventuali conflitti tra interesse diversi e definire una visione dei punti critici e dei punti di forza perché siano affrontati nel Rapporto sullo Stato dell'Ambiente. Il Forum sarà quindi organizzato in Gruppi tematici in modo da attivare tutte le risorse di conoscenza e di confronto disponibili sul territorio;·Il Rapporto sullo Stato dell'Ambiente: contestualmente all'attivazione del Forum e sulla base dell'Analisi Ambientale Iniziale - AAI - già predisposta, si procederà alla redazione del Rapporto sullo Stato dell'Ambiente - RSA -. Infatti in questa fase risulta fondamentale la raccolta di tutti i dati di base sull'ambiente fisico, sociale ed economico della Provincia. E' necessario quindi predisporre un vero audit territoriale che serva a costruire, attraverso indicatori ambientali, il Rapporto sullo Stato dell'Ambiente su cui si svilupperà la discussione per la redazione del Piano di Azione Ambientale con l'aiuto del Forum.
Bando Agenda 21 locale 2002 del Ministero dell'Ambiente
Parco Nazionale della Sila Piccola, Comunità Montana Presila Catanzarese - Taverna -, Comunità Montana dei Monti Reventino- Tiriolo - Mancuso, Università degli Studi "Magna Græcia" di Catanzaro, Consorzio Interuniversitario CRATI S.c.r.l., Associazione indu
Territorio provinciale
Da 100.000 a 1.000.000 abitanti
0
Strategie partecipate e integrate
12/11/04
18
€ 238.000
Ministero dell'Ambiente
Cofinanziamento del Ministero dell'Ambiente Bando A21L 2002 146.258,97
Beatrice Sozzi
None
No file
No file
No file
No file
Navigazione
Buone pratiche di economia circolare

La Piattaforma ICESP (Italian Circular Economy Stakeholder Platform) raccoglie una selezione delle buone pratiche di economia circolare inviate dagli stakeholder italiani impegnati sul tema, tra cui l'ISPRA.

Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.