Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Ente di ricerca / Istituto superiore di ricerca e formazione sui materiali speciali per le tecnologie avanzate e per l'ambiente (ISRIM) / Un nuovo metodo automatizzato per l'analisi dell'Escherichia coli nelle acque reflue

Un nuovo metodo automatizzato per l'analisi dell'Escherichia coli nelle acque reflue

La disinfezione degli effluenti delle acque reflue è un problema centrale per la salvaguardia della qualità igienica delle vicine acque dolci e marine. Molte strutture stanno studiando le alternative ai sistemi convenzionali basati sul cloro, che generano sottoprodotti tossici per la vita acquatica. Le prestazioni di questi trattamenti alternativi nella riduzione del contenuto batterico devono essere controllate costantemente. Tuttavia, i metodi più comunemente usati per il controllo della qualità microbica degli effluenti delle acque di scarico richiedono 24 - 48 ore per fornire i risultati e sono quindi inadeguati per la risposta a guasti improvvisi. L'Istituto ISRIM Scarl ha messo a punto un metodo analitico per la quantificazione dell'Escherichia coli in acqua che fornisce i risultati in un'ora. Lo scopo principale del progetto è la costruzione e la messa in opera a scopo dimostrativo di un dispositivo automatizzato online di allerta precoce per la rilevazione di Escherichia coli. Il progetto cercherà di dimostrare l'efficacia del nuovo metodo e della tecnologia applicata e anche di promuoverne la diffusione ed il trasferimento.
TAM SpA - Tutela Ambientale Magentino - ADR-SE - Agentia pentru Dezvoltare Regionala SUD-EST - - Romania - EUROCEI, Centro Europeo de Empresas e Innovacion, S.A. - Spagna -
Area urbana
Ambito nazionale
Rifiuti
01/12/06
34
€ 597.345
UE
LIFE
Progetto finanziato nell'ambito del programma LIFE Ambiente 2006 con un cofinanziamento di 298.673 euro.
Francesca Santori
http://www.isrim.it/
No file
No file
No file
No file
Buone pratiche di economia circolare

La Piattaforma ICESP (Italian Circular Economy Stakeholder Platform) raccoglie una selezione delle buone pratiche di economia circolare inviate dagli stakeholder italiani impegnati sul tema, tra cui l'ISPRA.

Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.