Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Ente di ricerca / Istituto superiore di ricerca e formazione sui materiali speciali per le tecnologie avanzate e per l'ambiente (ISRIM) / OLEICO+ Campagna europea di sensibilizzazione per una gestione ambientalmente sostenibile dei rifiuti della lavorazione delle olive

OLEICO+ Campagna europea di sensibilizzazione per una gestione ambientalmente sostenibile dei rifiuti della lavorazione delle olive

Gli ulivi sono tra le coltivazioni più diffuse nel bacino del Mediterraneo, in termini di superficie coperta. Nel Mediterraneo si trova il 98% della superficie mondiale dedicata agli uliveti.  Il volume dei rifiuti prodotti dalla lavorazione delle olive, pari a 13 500 x103 tonnellate / anno, rappresenta un problema ambientale fondamentale per le aree del Mediterraneo, soprattutto perché la produzione di olio d'oliva - e, a sua volta la produzione dei rifiuti - è concentrata in un breve periodo di tempo tra novembre e marzo. I rifiuti sono altamente fitotossici a causa di notevoli concentrazioni di fenoli, lipidi e acidi organici. Tuttavia, questi residui contengono anche preziose risorse quali grandi quantità di materia organica e una vasta gamma di sostanze nutritive riciclabili.  L'obiettivo principale del progetto Oleico + sarà quello di sensibilizzare gli olivicoltori e i produttori di olio d'oliva sui problemi ambientali causati dallo smaltimento inadeguato dei rifiuti della lavorazione delle olive. Inoltre, ai proprietari di frantoi saranno forniti supporto tecnico e informazioni sulle opportunità finanziarie, in modo che possano prendere provvedimenti concreti per adottare tecnologie eco-compatibili per il recupero e il riciclaggio dei rifiuti. Nel complesso, il progetto darà un contributo per l'attuazione della legislazione ambientale dell'UE attraverso il miglioramento della gestione dei rifiuti della lavorazione delle olive.  Precedenti progetti, co-finanziati dalla Commissione europea, hanno affrontato questo argomento, e questo progetto si baserà sul lavoro già svolto.   Il progetto prevede inoltre la promozione dei suoi risultati nel modo più ampio possibile.  I risultati attesi del progetto sono:  - un aumento della sensibilità ambientale in almeno il 50% del target di riferimento e un maggiore interesse verso la possibilità di utilizzare le tecnologie proposte - questo aspetto del progetto sarà sviluppato in base ai risultati ottenuti dai questionari inviati al target di riferimento -;  - almeno sei proprietari frantoio o cooperative cambieranno il loro metodo di smaltimento dei rifiuti, passando dallo spandimento sul terreno o lagunaggio, ad una delle tecnologie rispettose dell'ambiente proposte;  - una proposta di progetto sarà sottoposta all' Ufficio regionale UE con l'indicazione dettagliata delle tecnologie eco-friendly individuate dopo la campagna di sensibilizzazione,   - sarà istituita una rete europea per la gestione dei rifiuti della lavorazione delle olive che coinvolgerà Spagna, Portogallo, Grecia eItalia;   - i risultati del progetto saranno diffusi a livello internazionale.

Asociacion Espa±ola de Municipios del Olivo - Spagna -; Instituto Nacional de Engenharia, Tecnologia e Inovação - Portogallo -; Technical University of Crete - Grecia -
Area rurale
Oltre 1.000.000 abitanti
Ambito nazionale
Industria, Rifiuti
01/01/09
36
€ 1.003.636
Unione Europea
LIFE
Cofinanziamento Programma LIFE+ 500.413 euro
Francesca Santori
http://www.lifeoleicoplus.it/
No file
No file
No file
No file
Buone pratiche di economia circolare

La Piattaforma ICESP (Italian Circular Economy Stakeholder Platform) raccoglie una selezione delle buone pratiche di economia circolare inviate dagli stakeholder italiani impegnati sul tema, tra cui l'ISPRA.

Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.