Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Ente di ricerca / ENEA / M.E.I.D. Un modello per la pianificazione, realizzazione e gestione di aree industriali sostenibili nei paesi del Mediterraneo

M.E.I.D. Un modello per la pianificazione, realizzazione e gestione di aree industriali sostenibili nei paesi del Mediterraneo

Il progetto mira a definire un modello condiviso per progettare, realizzare e gestire aree industriali sostenibili nei paesi del Mediterraneo. Il modello, oltre che fornire supporto ai soggetti gestori di aree industriali, intende anche costruire uno strumento di riferimento e valutazione per le autorità competenti che intendano integrare le politiche industriali regionali e interregionali con soluzioni eco-compatibili praticabili anche dalle PMI.

Particolare attenzione sarà quindi posta alle specifiche esigenze e problematiche delle PMI, che saranno così tra i principali beneficiari del progetto in termini di promozione dell'eco-innovazione, di crescita di competitività e cooperazione transnazionale.

MEID ha come obiettivo la definizione di un modello condiviso per la progettazione, realizzazione e gestione delle Aree Industriali, fondato sui principi e gli strumenti dello sviluppo sostenibile, al fine di accrescere la competitività delle PMI.

RISULTATI ED ATTIVITA'

▪ Sviluppo di una politica industriale comune per gli enti locali e definizione di un modello di sviluppo mediterraneo eco industriale testato e convalidato nelle aree pilota.

▪ Definizione di norme sostenibili di costruzione in aree industriali con il coinvolgimento delle PMI anche al fine di rafforzarne la competitività.

▪Definizione di standard ambientali comuni e realizzazione di strumenti di supporto.

▪ Valutazione e creazione di un database delle migliori tecniche disponibili - MTD/BAT - per le aree industriali - AI -

▪ Formazione per gli stakeholder: enti locali, gestori di aree Industriali, PMI.

Le attività svolte dai partner di progetto saranno indirizzate a produrre effetti su:

▪ Territorio: integrando aspetti economici, ambientali e sociali nella gestione delle AI, incentivando le relazioni tra PMI, enti locali e rispettivi stakeholder

▪ Edifici: definendo una strategia condivisa in modo da identificare standard di costruzione per edifici sostenibili nelle AI

▪ Business: accrescendo la competitività locale, incoraggiando la creazione di cluster di PMI e la cooperazione transnazionale, promuovendo un approccio che ottimizzi il ciclo dell'energia, delle risorse naturali e dei rifiuti; promuovendo aree eco-industriali tra le PMI, migliorando la loro qualità,sostenibilità e crescita.

ASI Ragusa, Fenice Foundation - Italia -; Aristotle University of Thessaloniki, Efxini Poli - Grecia -; Tecnalia, Foundation Intraeco - Spagna -; Temi Zammit Foundation - Malta -; Skema Business School - Francia -; Business Service Center of Zenica-Doboj Canton - Bosnia Herzegovina -.
Area industriale
Ambito nazionale
Industria
31/12/00
36
€ 1.264.176
UE
Fondo Europeo di Sviluppo Regionale
Gabriele Zanini
http://www.medmeid.eu/
No file
No file
No file
No file
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.