Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Ente di gestione area protetta / Parco Regionale delle Madonie / In.Natur@ - Innovazione e Natura. Agenda per lo sviluppo delle Madonie

In.Natur@ - Innovazione e Natura. Agenda per lo sviluppo delle Madonie

Il progetto consiste nella promozione ed attivazione della fase iniziale del processo di A21L in un esteso comprensorio collinare - montano fortemente connotato dalla presenza della più importante area protetta della Sicilia Occidentale. Il primo obiettivo che l'Ente Parco persegue è quello di pervenire, tramite l'informazione e la sensibilizzazione delle comunità locali e l'attivazione del Forum civico, alla sensibilizzazione sulle strategie ambientali attuate dall'ente e, quindi, alla definizione condivisa di un Piano d'Azione che individui, nell'applicazione del principio di sostenibilità dello sviluppo, la chiave di superamento del dualismo conflittuale spesso manifestatosi tra il modello di gestione conservativa delle risorse - all'interno del Parco - e i modelli di sviluppo economico perseguiti nelle aree esterne limitrofe afferenti al comprensorio omogeneo. L'intervento proposto prevede lo svolgimento delle classiche fasi di definizione di una A21L secondo lo schema preliminare che segue: FASE 1 - ORGANIZZAZIONE ED ADDESTRAMENTO INIZIALE: 1 - Formazione/Informazione del personale deputato alla gestione; 2 - Costituzione della Segreteria tecnica; 3 -Costituzione comitato politico; 4 - Individuazione Stakehoders; 5 - Definizione dei Piani di informazione; 6 - Redazione della "Sintesi RSA e principali problematiche ambientali e di sviluppo" - rielaborando la ricca dotazione di analisi e studi territoriali disponibili - e della "Guida al processo di A21L"; 7 - Preselezione degli indicatori di sostenibilità per l'avvio di un Piano di sviluppo sostenibile locale - PSSL -. FASE 2 - INFORMAZIONE E DIVULGAZIONE: 1 - Avvio delle procedure e delle metodiche di audit territoriale; 2 - Diffusione del materiale informativo predisposto; 3 - Seminari mirati ai gruppi di interesse; 4 - Questionari generali e mirati per rilevare il livello di condivisione degli indicatori di sviluppo sostenibile locale individuati e della metodologia dello strumento di Piano. FASE 3 - WORKSHOP DI SIMULAZIONE SUGLI SCENARI FUTURI DEL PARCO DELLE MADONIE: 1 - Definizione e attivazione degli scenari futuri del comprensorio e delle alternative di piani attuativi; 2 - Temi della regolamentazione del Piano. FASE 4 - ATTIVAZIONE DEL FORUM E COSTITUZIONE GRUPPI DI LAVORO TEMATICI: 1 - Sessioni plenarie del Forum; 2 - Lavoro dei gruppi tematici; 3 - Individuazione de percorsi di fattibilità del Piano. FASE 5 - FORMALIZZAZIONE DELL'AGENDA 21 LOCALE: 1 - Definizione obiettivi e priorità; 2 - Definizione e adozione del PAL; 3 - Definizione delle procedure di VAS; 4 - Validazione del PAL e degli indicatori di sinergia e complementarità con gli strumenti programmati.
Cofinanziamento del Ministero dell'Ambiente Bando A21L - 2000 -
Comuni compresi nel Parco
Area protetta
Da 100.000 a 1.000.000 abitanti
Parco Regionale
Strategie partecipate e integrate
09/01/02
0
€ 177.661
Ministero dell'Ambiente
Cofinanziamento Ministero dell'Ambiente del 85% pari a 155.000 euro
Giuseppe Castellana
No file
No file
No file
No file
Buone pratiche di economia circolare

La Piattaforma ICESP (Italian Circular Economy Stakeholder Platform) raccoglie una selezione delle buone pratiche di economia circolare inviate dagli stakeholder italiani impegnati sul tema, tra cui l'ISPRA.

Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.