Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Ente di gestione area protetta / Parco Regionale Naturale dell'Adamello Brenta / Il progetto 3P "Paesaggio partecipato nel parco"

Il progetto 3P "Paesaggio partecipato nel parco"

Il progetto treP fa riferimento a due elementi chiave: l'Agenda 21 Locale - A21L - e la Convenzione Europea del Paesaggio - CEP -. Agenda 21 Locale rappresenta un potente strumento per costruire un rapporto tra i cittadini e gli amministratori locali con l'obiettivo di condividere le problematiche e le opportunità del territorio e gli scenari d'intervento e di governo alla scala locale. Nelle Convenzione Europea del Paesaggio troviamo invece il riferimento al nuovo ruolo riconosciuto alle comunità locali nella determinazione delle scelte per la tutela del paesaggio, che diviene l'elemento chiave che deve essere posto alla base di qualsiasi approccio al tema, in quanto il paesaggio indica " una determinata parte del territorio, cosi com'è percepita dalla popolazioni, il cui carattere deriva dall'azione di fattori naturali e/o umani e dalle loro interrelazioni" - art. 1 -.  Nel progetto treP, dunque, l'obiettivo è quello di sviluppare un percorso che faccia ritrovare in ogni sua fase un approccio unitario al paesaggio che ponga al centro il ruolo dei cittadini dando loro la " possibilità di influire con il loro punto di vista sul proprio ambiente di vita e sulle sue trasformazioni e quindi anche sulle scelte di governo del territorio e del paesaggio attraverso la definizione di una Politica del Paesaggio e di specifici Obiettivi di Qualità Paesistica".  Il progetto ha rappresentato l'occasione per integrare a livello di pianificazione i diversi temi relativi all'agricoltura, al mantenimento del patrimonio del paesaggio rurale e alla biodiversità.    Il progetto treP propone un percorso di partecipazione, delle comunità locali comprese nel parco dell'Adamello, alla definizione condivisa di una Politica del Paesaggio basata sui principi della Convenzione Europea del Paesaggio.   Più precisamente l'itinerario proposto prevede:  ? la costruzione di un Inventario partecipato delle risorse paesistiche,  ? la definizione di una strategia condivisa - Politica del Paesaggio -,  ? la redazione di progetti per la riqualificazione paesistica in aree campione.    Il coinvolgimento attivo delle comunità e degli amministratori locali è fondamentale per poter cogliere il punto di vista di ciascuno sul paesaggio, sulle sue trasformazioni e sulle misure da adottare per proteggerlo, riqualificarlo dove è necessario e per mettervi mano con intelligenza.  La metodologia seguita propone pertanto sin dall'avvio del progetto di affiancare e di  confrontare il punto di vista degli esperti con quello delle comunità locali e degli  amministratori.    Nella gestione del progetto il Parco dell'Adamello si avvale del supporto fornito da  Pafin 91 ed Avanzi di Milano.

Il Parco dell'Adamello è risultato vincitore del bando regionale sulla Misura 3.5 Sottomisura A - - Promozione delle Agenda 21 Locali: energia, paesaggio, turismo e biodiversità", indetto su fondi della Comunità Europea, inserendosi con il progetto treP - Paesaggio Partecipato nel Parco, nell'ambito del Documento Unico di Programmazione Obiettivo 2 - 2000-2006 - della Regione Lombardia - Regolamento CE 1260/1999.
Area protetta
Parco Nazionale
Turismo, Territorio e Paesaggio, Strategie partecipate e integrate
Documento Unico di Programmazione Obiettivo 2 - 2000-2006 - della Regione Lombardia - Regolamento CE 1260/1999.
Anna Maria Bonettini
http://www.partecipate.it/it/esperienze/progetto-trep
911_260.pdf — 162 KB
No file
No file
No file
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.