Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comunità montana / Comunità Montana Valli Chisone e German / ARCHI - Rapporto sullo stato dell'ambiente delle Valli Chisone e Germanasca

ARCHI - Rapporto sullo stato dell'ambiente delle Valli Chisone e Germanasca

Lo scopo del progetto è quello di sensibilizzare la popolazione locale sulle problematiche ambientali, attivare dei Forum civici per condividere visioni e definire indirizzi e strategie "allargate" e partecipate, realizzare un quadro diagnostico esteso alle componenti fisiche, sociali ed economiche, nonché avviare un processo di sviluppo di progettualità innovativa sotto il profilo ambientale - in grado di qualificare il sistema territoriale e la connessione di questa progettualità con le dinamiche di programmazione dello sviluppo socio-economico promosse dai territori per un più efficace utilizzo delle risorse regionali, nazionali e comunitarie - e creare i presupposti per l'introduzione di un sistema di gestione ambientale e di certificazione del territorio. La prima fase prevede azioni di coinvolgimento territoriale, organizzazione del Forum civico, raccolta e organizzazione dei dati esistenti, che getterà la base per effettuare la seconda, studi e monitoraggi dei temi ambientali. Seguirà la terza fase, presentazione dei risultati ed organizzazione d'iniziative di animazione locale. Il progetto sarà realizzato in 18 mesi dalla comunicazione di inizio lavori. Da evidenziare che il progetto si colloca in una realtà che è già indirizzata ad un modello di sviluppo sostenibile - cfr. punto 4 - Allegato 2 -. Sul territorio sono infatti presenti sia iniziative a livello macro - la Provincia di Torino - che a livello micro - Comunità Montana e Comuni -, così come la partecipazione di molteplici soggetti appartenenti a settori diversi - Enti Universitari, Imprese, ecc. -, di rilievo per il territorio, attesta l'interesse verso le problematiche ambientali non solo del settore pubblico. La Provincia di Torino ha attuato alcuni strumenti molto significativi: ha aderito alla Carta di Aalborg, si è dotata di una propria Agenda 21 locale, ha presentato pubblicamente una "Proposta di Piano d'azione per la sostenibilità ambientale" e ha costituito il Coordinamento Agende 21 Locali italiane che redige la Newsletter italiana della Campagna Europea delle Città sostenibili. Lo scorso 18 gennaio 2002 il Forum Provinciale per l'Agenda 21 ha adottato il "Piano d'Azione per la Sostenibilità" - approvato il 15/10/2002 -, concludendo in tal modo un lungo lavoro di concertazione sul territorio che ha coinvolto numerosi attori sociali, istituzionali ed economici. Il processo che ha portato alla definizione del Piano d'Azione prevedeva la scelta di coinvolgere, come "co-promotori" del processo, gli 8 Patti Territoriali già costituiti nel territorio della Provincia - fra cui il Patto Territoriale del Pinerolese - e l'Associazione Torino Internazionale, in quanto soggetti rappresentativi delle diversità territoriali e della volontà locale di aggregarsi per definire comuni e condivise strategie di sviluppo, nonché la concertazione e sottoscrizione in seno ai Patti Territoriali di specifici protocolli di sostenibilità ambientale, equità sociale e pari opportunità. E' previsto un coordinamento progettuale con la Comunità Montana Val Pellice e la Comunità Montana Pinerolese Pedemontano.
Bando Agenda 21 locale 2002 del Ministero dell'Ambiente
Provincia di Torino - Dipartimento ambiente, Comunità Montana Val Pellice, Comunità Montana Pinerolese Pedemontano, Scuola di Amministrazione Aziendale - Università di Torino, Environment Park S.p.A. - Parco Scientifico Tecnologico per l'Ambiente, Laboratorio Didattico sull'Ambiente di Pracatinat - riconosciuto dalla Legge Regionale n. 39 del 1987 -\n\tComunità Montana Val Pellice\n\tComunità Montana Pinerolese Pedemontano
Area montana
Da 10.000 a 100.000 abitanti
0
Strategie partecipate e integrate
08/10/04
18
€ 77.468
Ministero dell'Ambiente
Cofinanziamento del Ministero dell'Ambiente Bando A21L 2002 euro 53.986,94
Gino Baral
None
No file
No file
No file
No file
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.