Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comunità montana / Comunità Montana Marghine-Planargia / MA.P.P.A. - Marghine-Planargia per l'Ambiente

MA.P.P.A. - Marghine-Planargia per l'Ambiente

Il progetto realizzerà un'azione di sensibilizzazione e promozione della partecipazione dei soggetti locali, per attuare un processo di sviluppo socio - economico in un quadro di conservazione delle risorse naturali e sociali e di incremento della qualità della vita. OBIETTIVI SPECIFICI sono: 1 -Promozione della funzione di tutela e presidio del territorio degli operatori del comparto agro - zootecnico locale; 2 - Definizione di modalità di gestione sostenibile dei 4 Siti di Importanza Comunitaria - SIC - presenti sul territorio. Parallelamente ad un'attività di informazione e sensibilizzazione su A21L, nei primi 6 mesi, verrà costituito un Forum per lo Sviluppo Sostenibile. Con un approccio negoziale fra i vari stakeholders - in parte già contattati e coinvolti - verranno insediati 2 Tavoli di Lavoro tematici per dibattere i temi legati agli obiettivi specifici. In 9 mesi, i Tavoli elaboreranno documenti di lavoro coordinati, relativi alle problematiche, ai conflitti e alle possibili soluzioni di gestione sostenibile del territorio. Contemporaneamente, in collaborazione con l'Università di Sassari e di Nuoro, verrà redatto un documento di Stato dell'Ambiente del territorio, in particolare nei SIC. Sulla base delle risultanze dei Tavoli di lavoro tematici e della RSA, l'ultima fase di progetto - 7 mesi - prevede l'elaborazione in seno al Forum di Linee Guida di sviluppo della filiera della produzione e trasformazione agro - zootecnica e di gestione sostenibile del territorio, con particolare riguardo ai SIC. Le linee guida verranno approvate dal Forum ed adottate dagli organi della Comunità Montana. Le attività di informazione e comunicazione, di cui sono stati definiti i principi di riferimento, attraverseranno l'intero processo di A21L, utilizzando sia strimenti di carattere generale - bollettini, materiali divulgativi, seminari -, che specifici per i diversi soggetti sociali coinvolti a vario titolo nel progetto. In particolare, si punterà ad una comunicazione: 1. non episodica; 2. asse strutturale dell'attività del Forum; 3. per la co - responsabilizzazione; 4. precisa, confrontabile e validata; 5. non semplificatrice e interdisciplinare.
Cofinanziamento del Ministero dell'Ambiente Bando A21L - 2000 -
Università di Sassari e di Nuoro, ERSAT
Area montana
Da 10.000 a 100.000 abitanti
Comunità montana
Agricoltura, Strategie partecipate e integrate
10/01/02
16
€ 126.532
Ministero dell'Ambiente
Cofinanziamento del Ministero dell'Ambiente del 70% pari a 88572,36 euro
Andrea Angioni
No file
No file
No file
No file
archiviato sotto: ,
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.