Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Verona / Attività del Comune di Verona per la campagna Display - TOWARDS CLASS A - Gli edifici comunali come casi studio per il risparmio energetico

Attività del Comune di Verona per la campagna Display - TOWARDS CLASS A - Gli edifici comunali come casi studio per il risparmio energetico

La Campagna Europea Display è coordinata da Energie-Cités - associazione di enti locali europei per la promozione di politiche energetiche locali sostenibili - e viene supportata dalla Commissione Europea - Dipartimento per la salvaguardia ambientale. Lanciata nel gennaio 2003, la Campagna prevede uno sviluppo articolato in dieci anni e annovera tra i suoi partecipanti circa 79 comuni - tra cui Verona, Rimini, Modena, Napoli, Roma XV - appartenenti a 19 Stati europei. La Campagna è nata come anticipazione della Direttiva Europea sul "Rendimento Energetico degli Edifici", che è parte degli impegni dell'Unione Europea per l'attuazione del Protocollo di Kyoto. La Direttiva - adottata nel dicembre 2002 - stabilisce che l'affissione pubblica di informazioni sulle prestazioni energetiche degli edifici frequentati dal grande pubblico diventi un requisito di legge a partire dal gennaio 2006. I suoi obiettivi principali sono la riduzione dei consumi di energia ed il miglioramento del comfort degli utenti. Tale direttiva richiede a tutti gli stati membri di prendere provvedimenti per incoraggiare, attraverso un corposo sistema di certificazioni, la pubblica diffusione di informazioni riguardanti il rendimento energetico dei loro edifici. Display è un sistema di calcolo che permette di valutare il rendimento energetico di un edificio. Grazie a questo strumento è possibile pubblicare i poster con i risultati di questi calcoli ed esporli negli edifici oggetto di verifica. Il sistema è stato elaborato ispirandosi alla nota etichetta dell' UE applicata agli elettrodomestici. La classificazione è stata ovviamente adattata al rendimento energetico degli edifici pubblici comunali. Si distingue una gamma di classi che vanno da A a G per: - consumo globale d'energia primaria, - conseguenti emissioni di gas serra espresse in equivalenti CO2, - consumo idrico. Il poster permette di visualizzare l'impegno per l'efficienza energetica del Comune in termini di soluzioni tecniche pianificate o precedentemente realizzate. Il comune di Verona ha calcolato le prestazioni energetiche di più di 45 edifici - uffici comunali, scuole, centri incontro, palasport, civili abitazioni - per mezzo dell'ausilio Display®. Sulla base di questi calcoli, sono stati creati più di 41 poster, alcuni dei quali sono appesi e visibili al pubblico in modo permanente. Gli elementi di eccellenza nell'attuazione della Campagna nel comune di Verona sono dati dalla cooperazione esemplare tra gli attori locali, - in particolare AGSM - Agenzia Generale dei Servizi Municipalizzati e AGEC - Azienda Gestione Edifici Comunali, che hanno fornito i dati sugli edifici - e dalla realizzazione di attività di educazione/animazione nelle scuole - in collaborazione con Legambiente -.
Il Comune di Verona, per l'adesione alla Campagna Display e le attività di comunicazione connesse, ha ricevuto nel 2006 due riconoscimenti: - Ecosistema Urbano - Menzione Speciale 2007 - Display Towards "Class A" Award 2006 ed inclusione nel database "shining examples"
AGSM - Agenzia Generale dei Servizi Municipalizzati, AGEC - Azienda Gestione Edifici Comunali, Legambiente
Area urbana
Da 100.000 a 1.000.000 abitanti
Comune
Edilizia e Urbanistica, Energia
01/01/08
36
€ 1.110.000
Intelligent Energy Europe
Cofinanziamento UE: 50%
Riccardo Tardiani
http://portale.comune.verona.it/nqcontent.cfm?a_id=3100
No file
No file
No file
No file
Navigazione
Buone pratiche di economia circolare

La Piattaforma ICESP (Italian Circular Economy Stakeholder Platform) raccoglie una selezione delle buone pratiche di economia circolare inviate dagli stakeholder italiani impegnati sul tema, tra cui l'ISPRA.

Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.