Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Venezia / CAmbieReSti? - Consumi, Ambiente, Risparmio energetico e Stili di vita

CAmbieReSti? - Consumi, Ambiente, Risparmio energetico e Stili di vita

Il progetto "CAmbieReSti? Consumi, Ambiente, Risparmio energetico, Stili di vita." nasce come integrazione e completamento del lavoro già avviato dal Comune di Venezia nell'ambito del Piano Energetico Comunale. Tenendo fermo l'obiettivo del risparmio energetico e del riorientamento dello stile di vita, esso permette di passare dal coinvolgimento mirato dei principali attori istituzionali ed economici a quello capillare dell'intera cittadinanza. La richiesta di finanziamento riguarda uno studio di fattibilità di cui è parte integrante un esperimento pilota condotto su un campione significativo di famiglie veneziane. Il lavoro proposto si articola su due assi: quello del risparmio energetico e dell'uso consapevole delle risorse e quello della costruzione delle alternative all'attuale modello di consumo. Su entrambi saranno promosse campagne informative e di sensibilizzazione, avviate azioni di monitoraggio dei consumi e definizione di alternative, costruiti percorsi formativi a sostegno delle trasformazioni di comportamento auspicate, messo a punto un sistema di incentivi al consumo critico. Punto chiave della proposta è la costruzione di un "paniere" di beni e servizi che configurano - nel loro insieme - uno stile di vita sobrio e sostenibile. Vi si troverebbero ad esempio gli alimenti biologici, i dispositivi di alimentazione a gas delle auto, il car sharing, l'installazione pannelli solari, il ricorso a servizi con certificazione ambientale, la raccolta differenziata, la finanza etica e solidale, etc. A seconda di quanto il cittadino utilizzerà i beni e servizi presenti nel paniere, otterrà facilitazioni coerenti con lo spirito del progetto. Questa azione permette di raggiungere allo stesso tempo un doppio ed importante risultato: offrire opportunità di consumo consapevole immediatamente praticabili - prima dal campione selezionato e poi dall'intera popolazione - e portare alla messa in rete e promozione del tessuto locale di produttori /prestatori d'opera /fornitori di servizi /distributori accomunati dall'impegno alla valorizzazione del territorio locale, alla minimizzazione degli impatti, e alla promozione di stili di vita equi e sostenibili.Il pregio della proposta è di agire contemporaneamente su due livelli cruciali: la trasformazione del comportamento individuale e l'attivazione di contesti di discussione e progettazione dell'iniziativa - definiti "gruppi allargati di progettazione" - aperti ai soggetti già attivi sul territorio veneziano, ma attualmente operanti in assenza di una cornice di riferimento unitaria e condivisa. Dunque si interviene sui consumi privati mettendo al lavoro e valorizzando la progettualità e la capacità di mobilitazione territorialmente diffusa. Il tutto per diffondere un messaggio molto chiaro e diretto: uno stile di vita equo e sostenibile è già possibile. L'autorevolezza dei soggetti co-finanziatori ed il largo spettro di soggetti locali che hanno aderito alla proposta in qualità di partner, conferma l'importanza strategica del tema scelto e offre solide basi al successo dell'iniziativa.
Bando Agenda 21 locale 2002 del Ministero dell'Ambiente
Cofinanziatori: Provincia di Venezia, ENEL Distribuzione spa, ITALGAS spa, VESTA spa, ACTV spa, ASM spa. Altri partner: Movimento consumatori Veneto, Movimento consumatori, Coordinamento Mangiasano, WWF Italia, Cooperativa Il Fontego
Area urbana
Da 100.000 a 1.000.000 abitanti
Comune
Energia, Strategie partecipate e integrate
12/11/04
18
€ 247.000
Ministero dell'Ambiente
Cofinanziamento del Ministero dell'Ambiente Bando A21L 2002 euro 150.000
Eliana Caramelli
No file
No file
No file
No file
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.