Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Varese Ligure / Varese, città giardino - Mobilità, permanenza e comunicazione

Varese, città giardino - Mobilità, permanenza e comunicazione

Il progetto concerne l'attivazione del processo di A 21 locale e si attua mediante azioni di coinvolgimento degli attori locali, azioni volte alla costituzione del Forum civico, e azioni per la redazione del Rapporto sullo Stato dell'Ambiente. I fini principali sono la massima diffusione del principio di "sviluppo sostenibile", l'applicazione concreta del metodo operativo di Agenda 21 ai programmi amministrativi in predisposizione o in atto, nonché l'ideazione e la predisposizione di alcune azioni pragmatiche, secondo un ordine di priorità strategico e condiviso. Il coinvolgimento degli attori locali è articolato per diverse fasi graduali, estendendosi via via dall'ambito più ristretto e settorializzato a quello più ampio, mediante l'individuazione di gruppi omogenei e l'utilizzo di strumenti di comunicazione semplici ma efficaci. In modo particolare la responsabilizzazione dei media, dal ruolo di attori-osservatori-comunicatori, al ruolo di educatori della collettività attraverso la diffusione di valori etici e di differenti modelli di comportamento; la responsabilizzazione degli insegnanti nel ruolo di educatori delle nuove generazioni verso una nuova consapevolezza ambientale e sociale. L'attivazione del Forum civico contempla una ulteriore specifica azione di coinvolgimento sia degli attori locali che dell'intera cittadinanza, concentrando momentaneamente l'attenzione sul tema del "verde", in quanto elemento di comunicazione collettiva e condivisione di obiettivi. Il percorso per l'attivazione del Forum civico è scandito dalla costituzione di un apposito Comitato, preposto - sulla scorta di informazioni desunte dalle indagini effettuate - ad una primaria attività di raccolta ed elaborazione di dati, funzionali alla redazione del Rapporto sullo Stato dell'Ambiente, all'organizzazione funzionale del dibattito - anche mediante la predisposizione dell'apposito regolamento -, nonché alla definizione delle modalità di costituzione di un "Osservatorio permanente sul territorio", uno speciale organismo preposto al monitoraggio periodico dello stato dell'ambiente, dell'incidenza dei fattori di pressione delle attività umane in relazione agli obiettivi selezionati e alle azioni intraprese e, quindi, alla valutazione dell'efficacia delle politiche in atto, alla segnalazione di eventuali problematiche insorte e alla proposizione di eventuali correzioni e/o perfezionamenti. A questo proposito si prevede l'indizione - contestualmente al Forum civico- di un seminario volto alla presentazione degli indicatori ambientali, in modo tale da giungere alla scelta condivisa di quelli più indicati per la specificità del contesto analizzato. Nell'attuazione del progetto, l'amministrazione ha optato per la valorizzazione delle proprie risorse interne - sia per ragioni di motivazione professionale, sia per meglio dosare le spese economiche - e per il ricorso all'assistenza di una società esterna di consulenza limitatamente alle fasi che necessitano di particolari figure professionali non disponibili in organico, in modo particolare i "facilitatori" per la gestione del Forum e dei vari gruppi tematici, l'illustrazione degli indicatori ambientali, l'applicazione di audit interni all'amministrazione nel reperimento e nell'elaborazione dei dati utili alla redazione del Rapporto sullo Stato dell'Ambiente.
Bando Agenda 21 locale 2002 del Ministero dell'Ambiente
Italia Nostra, WWF, Amici della Terra, Associazione Varese Europea
Area urbana
Da 10.000 a 100.000 abitanti
0
Strategie partecipate e integrate
12/11/04
18
€ 130.300
Ministero dell'Ambiente
Cofinanziamento del Ministero dell'Ambiente Bando A21L 2002 euro 90.968,97
Marco Roncaglioni
None
No file
No file
No file
No file
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.