Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Udine / Cjase - Il Regolamento per la sostenibilità del vivere e dell'abitare

Cjase - Il Regolamento per la sostenibilità del vivere e dell'abitare

Il progetto si propone di elaborare strumenti, metodi e regole, raccolte in forma di regolamento, che possano orientare e guidare il nuovo regolamento edilizio del comune di Udine in una direzione ecosostenibile, definendo strumenti per l'adozione di soluzioni progettuali e tecnologiche atte a favorire il risparmio energetico e l'uso di fonti energetiche alternative, il risparmio idrico e l'utilizzo dei materiali edilizi naturali tipici della tradizione locale, nonché ecologici e riciclabili, in un'ottica di approccio sostenibile e integrato al processo edilizio, che consideri, ad integrazione dei requisiti tradizionali, gli impatti e le interazioni dell'edificio sull'ambiente circostante. Parallelamente alla redazione del regolamento, saranno da prevedere le possibili modalità di incentivazione per chi deciderà di applicare tali soluzioni. Il progetto coinvolgerà a diverso titolo alcuni partner - Regione Friuli Venezia Giulia, Provincia di Udine, Comune di Tavagnacco - Ud -, Comune di Pavia di Udine - Ud -, ATER, Unione Artigiani e Piccole Imprese, Associazione Industriali della provincia di Udine, tre istituti professionali della città, INU-sezione regionale Friuli-Venezia Giulia - che andranno a costituire un gruppo di lavoro dedicato al progetto e che in fasi successive perverrà alla definizione della normativa che adotterà metodi e interventi comuni e condivisi. L'esperienza non avrà solamente un carattere unidirezionale, ma sarà un luogo di confronto tecnico per perfezionare e condividere le conoscenze. Il progetto, coerente con l'indirizzo interdisciplinare e partecipato del processo di Agenda 21 locale avviato dal Comune di Udine - che ha visto recentemente l'adozione del Piano di Azione Locale, unitamente all'adozione del Regolamento del Forum, che si vanno ad aggiungere alla Relazione sullo Stato dell'Ambiente e a uno studio sugli indicatori comuni europei -, s'inserisce a diritto come azione concreta per ottenere una pianificazione territoriale sostenibile, all'interno del PAL nell'obiettivo strategico 3, relativo al risparmio delle risorse non riproducibili, garantendo la sostenibilità dei processi di produzione e consumo.
Bando Agenda 21 locale 2002 del Ministero dell'Ambiente
Cofinanziatori: Associazione degli Industriali della Provincia di Udine. Altri partner: Regione Friuli Venezia Giulia, Provincia di Udine , Comune di Tavagnacco - Ud -, Comune di Pavia di Udine - Ud -, ATER; Istituto tecnico Malignani, Istituto tecnico Ceconi, Istituto tecnico Marinoni; Unione Artigiani e Piccole Imprese; INU- sezione regionale Friuli Venezia Giulia
Area urbana
Da 100.000 a 1.000.000 abitanti
Comune
Edilizia e Urbanistica, Energia, Strategie partecipate e integrate
12/11/04
18
€ 150.230
Ministero dell'Ambiente
Cofinanziamento del Ministero dell'Ambiente Bando A21L 2002 euro 90.350
Pino Bellinetti
http://www.comune.udine.it/opencms/opencms/release/ComuneUdine/progetti/territorio/cjase/index.html?lang=it&style=1&expfolder=Progetto+Cjase
No file
No file
No file
No file
Navigazione
Buone pratiche di economia circolare

La Piattaforma ICESP (Italian Circular Economy Stakeholder Platform) raccoglie una selezione delle buone pratiche di economia circolare inviate dagli stakeholder italiani impegnati sul tema, tra cui l'ISPRA.

Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.