Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Trequanda / Centro di documentazione e servizi per la produzione e la valorizzazione dell'olio extravergine di oliva a Trequanda in provincia di Siena

Centro di documentazione e servizi per la produzione e la valorizzazione dell'olio extravergine di oliva a Trequanda in provincia di Siena

L'intervento si inserisce a margine del nucleo storico di Castelmuzio - frazione di Trequanda -, piccolo borgo medievale di origini etrusco-romane che si è mantenuto intatto sia nella struttura urbanistica che architettonica.  Il contesto paesaggistico in cui l'intervento si inserisce è quello della val d'Orcia, paesaggio di grande pregio storico-culturale e naturale - patrimonio dell'UNESCO -. L'obiettivo principale del progetto è stato quello di realizzare un edificio capace di rispondere a tutte le esigenze dimensionali e funzionali e nello stesso tempo di inserirsi in un contesto storico e paesaggistico di grande pregio senza incidere nel delicato equilibrio che, nel corso del tempo, si è creato tra il paesaggio naturale e quello antropizzato.  Occorreva limitare alla vista il nuovo edificio, occorreva rispondere esaurientemente alle esigenze funzionali e fruizionali, ma era altrettanto necessario rispettare l'ambiente circostante inserendo una presenza discreta, che potesse essere facilmente integrata e recepita dall'intero contesto.  L'idea è stata di realizzare un edificio parzialmente interrato sfruttando un terrapieno che si era formato negli ultimi 50 anni a seguito dello scarico di materiale inerte sotto le mura riproponendo come copertura il parcheggio già esistente. Con questa soluzione l'edificio è visibile solo per la parte del prospetto che si affaccia sulla vallata. Una cortina di mattoni interrotta da una serie di arcate che richiama l'idea di un ponte, di un acquedotto o di un muro di contenimento.   La struttura è realizzata con elementi prefabbricati in c.a. vibrocompresso, una serie di cupole che generano volte a vela e voltini a botte di completamento. L'utilizzo di un sistema a volta, la cui particolare definizione risolve con uno stesso intervento esigenze di ordine statico, funzionale ed estetico ha permesso la realizzazione della struttura interrata rispondente alla duplice funzionalità di sostegno e contenimento.  L'opera dimostra così di avere correttamente interpretato i caratteri paesaggistici del luogo relazionandosi a questi sia attraverso le modalità utilizzate per l'inserimento nel contesto morfologico di un centro storico medievale sia per la scelta dei materiali e delle tecnologie impiegati che interpretano in chiave contemporanea la tradizionale tipologia del frantoio.  

Premio Mediterraneo Paesaggio 2007 Programma Interreg IIIB Medocc-Progetto PAYS.DOC- Buone pratiche per il paesaggio Catalogo delle Buone Pratiche per il Paesaggio - PMP 2007 - Progetto selezionato per la candidatura nell'ambito del PMP 2007 per la cat.B opere realizzate
Area periferica
Inferiore a 10.000 abitanti
Comune
Territorio e Paesaggio
01/01/07
12
€ 929.000
413.520,00 Euro Fondazione del Monte dei Paschi di Siena tramite la Provincia di Siena.
Luca Cortonesi
http://www.comune.trequanda.si.it/olio.htm
880_243.pdf — 775 KB
No file
No file
No file
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.