Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Todi / Todi - Parco peri-urbano XXV Aprile, loc. Porta orvietana

Todi - Parco peri-urbano XXV Aprile, loc. Porta orvietana

L'area oggetto di intervento è situata su versante nord del colle del comune di Todi, piccola città umbra, a circa 150 km a nord di Roma. La formazione storica della città e del suo territorio è fortemente condizionata dall'assetto geomorfologico. Due gli elementi connotanti: la valle del Tevere, delimitata dai rilievi montuosi ad est e ad ovest, e il colle.   L'area oggetto di intervento è situata su versante nord del colle in prossimità di una delle porte storiche della città, porta Orvietana.  Il fiume Tevere, come via di comunicazione e come confine geografico, ha reso strategico il colle, sede di un insediamento antico e storicamente stratificato, urbanizzato nonostante il suo carattere impervio, proprio per la posizione dominante sul territorio. Sui versanti del colle, anche grazie alla forte instabilità idrogeologica che li ha da sempre caratterizzati, si è quasi interamente conservato il paesaggio rurale, pure in forme semplificate rispetto a quello tradizionale.    Lo schema progettuale definisce alcune azioni da realizzare con l'obiettivo generale di una complessiva riqualificazione del versante nord del Colle. Tale area beneficia del nuovo ruolo assunto di principale punto di accesso alla città; infatti è da qui che transitano principalmente i flussi turistici. Il primo obiettivo è di creare un sistema di connessione tra le aree verdi urbane del centro storico - Parco della Rocca, percorso verde di Viale della Consolazione, area verde di Porta Orvietana - e l'asta del Fiume Tevere. Le azioni previste comprendono la riqualificazione del sistema di percorsi che dalla città storica scendono al parcheggio di Porta Orvietana, la creazione di un'area di verde attrezzata nell'area sottostante al parcheggio stesso e l'adeguamento e la sistemazione dei percorsi che scendono sino al fiume Tevere.  Il progetto riqualifica quindi un'area precedentemente adibita a parcheggio, in quanto situata proprio ai margini della città storica e vicina all'ascensore che la collega con il centro cittadino. L'area totalmente riqualificata non solo diventa un nuovo ingresso alla città storica ma funge anche da elemento di connessione tra le aree verdi urbane del centro storico - Parco della Rocca, percorso verde di Viale della Consolazione, area verde di Porta Orvietana - e l'asta del Fiume Tevere.  Il progetto porta inoltre nell'area ricadute positive evidenti sia in senso paesaggistico che ambientale infatti oltre alla riqualificazione di un'area posta proprio ai margini della città storica, si inserisce come un elemento di connessione con gli altri sistemi verdi già presenti all'interno e all'esterno della città.  Il luogo è stato accuratamente interpretato tanto nei suoi caratteri fisici e naturalistici, quanto in quelli funzionali e percettivi.

Progetto selezionato per la Categoria B - opere realizzate - nell'ambito della III Edizione del Premio del Paesaggio
Ente Parco Fiume Tevere
Area periferica
Da 10.000 a 100.000 abitanti
Comune
Territorio e Paesaggio
01/09/03
28
€ 135.999
Regione Umbria e Ministero dell'Ambiente
Marco Spaccatini
987_296.pdf — 2793 KB
No file
No file
No file
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.