Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Terni / FUTURE RE-PRESENT PAST (Il Progetto per Carsulae)

FUTURE RE-PRESENT PAST (Il Progetto per Carsulae)

Carsulae è una delle aree archeologiche più importanti dell'Umbria per la qualità dei suoi monumenti e per il fascino del paesaggio. Dal 2000 il Comune di Terni, con la partecipazione della comunità e la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria, hanno lavorato per migliorarne l'attrattività e l'accessibilità; per contrastare l'accesso dei veicoli il sito è stato recintato e dotato di un parcheggio, è stato realizzato il Centro Visita e Documentazione con spazi per mostre e laboratori didattici, è stato ripristinata a funzionalità del teatro romano attraverso un intervento di ricostruzione parziale totalmente reversibile.

Il percorso intrapreso con gli interventi attuati e con quelli ancora da realizzare, vuole giungere a trasformare un’area così importante in un parco archeologico di livello internazionale capace di offrire una visione corretta del sito, ma contemporaneamente far rivivere la città nel pieno rispetto delle testimonianze presenti. In particolare il parcheggio ed il Centro Visita e Documentazione, realizzati con il contributo di fondi europei, hanno rappresentato i primi tasselli di un progetto più vasto nel quale l’Amministrazione Comunale e l’intera comunità ternana sono tutt’ora impegnati. In particolare il Centro, nuovo ingresso all’area archeologica, nasce con l’obiettivo di offrire ai visitatori un’immagine corretta del parco archeologico, insieme ad un’esposizione di alcuni dei materiali rinvenuti nel corso degli scavi archeologici, mai esposti prima. Gli ultimi interventi progettati per Carsulae, e solo in parte realizzati, sono finalizzati a completare la dotazione di strutture e l'attuazione di un programma di completa accessibilità del sito, renderanno Carsulae un esempio di corretta e moderna integrazione di funzioni prettamente culturali. L'intervento principale, compiuto con fondi europei POR-FESR, è la rifunzionalizzazione del teatro romano in cui le soluzioni tecniche adottate costituiscono un aggiornato esempio di sostenibilità del progetto in area archeologico-monumentale. Il monumento inoltre, per quanto inserito in un contesto orograficamente“difficile”, è stato reso completamente accessibile a persone con mobilità ridotta.

Il Progetto ha ricevuto la Menzione tematica per gli obiettivi raggiunti di - Pianificazione e gestione delle trasformazioni del territorio - al Premio Nazionale del Paesaggio Edizione 2016 – 2017

Unione Europea (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) - Regione dell'Umbria, MiBACT-Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Soc. ARCUS SpA
Area periferica
Da 100.000 a 1.000.000 abitanti
Comune
Territorio e Paesaggio, Turismo
Unione Europea

Fondo Europeo di Sviluppo Regionale

Andrea Deangelis
No file
No file
No file
No file
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.