Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di San Daniele del Friuli / A.R.I.E.L. 2 - UN BIEL VIVI - UN BUON VIVERE -

A.R.I.E.L. 2 - UN BIEL VIVI - UN BUON VIVERE -

Il progetto "Un biel vivi - Un buon vivere" - A.R.I.E.L. 2, Ambiente Risorsa Integrata Enti Locali - vuole favorire un percorso verso la sostenibilità, non vissuta come perdita, ma come livello superiore di benessere. Le attività previste mirano a costruire attorno alla sostenibilità vantaggi per la popolazione, per il sistema produttivo e per le Amministrazioni pubbliche.Il Friuli collinare si presta particolarmente bene a questa "sperimentazione", in quanto la qualità ambientale è già riconosciuta come un fattore del proprio benessere da un parte della popolazione e da alcuni settori produttivi. Elemento caratterizzante della proposta è, infatti, il coinvolgimento del Distretto Agro-Alimentare del Friuli Venezia Giulia, i cui prodotti basano la propria tipicità sulla qualità del contesto ambientale. La caratteristica distrettuale ha influenzato l'approccio metodologico delle analisi e delle politiche ambientali. Lo schema di RSA previsto sarà in grado di fornire informazioni utili per costruire un bilancio ambientale a livello di intero sistema "distretto" e a livello di singola Amministrazione partecipante. Questo modello assume notevole importanza per la possibilità offerta a ciascun soggetto di conoscere e realizzare, nell'ambito delle proprie differenti competenze, una migliore e più completa comprensione dell'intero sistema. La metodologia può costituire un riferimento importante per tutti gli altri distretti produttivi e gli ambiti territoriali sovracomunali caratterizzati da forte integrazione. L'attenzione al modello è rafforzata dalla presenza nel partenariato della Comunità Collinare del Friuli e della Provincia di Udine, nonché dalla collaborazione attivata con l'ARPA; enti interessati ad un'integrazione delle politiche e alla riproposizione dell'esperienza.Il progetto, assumendo come linee guida la partecipazione/assunzione di responsabilità, la collaborazione e la capitalizzazione dell'esperienza, vuole rendere partecipi e protagonisti del futuro del Distretto non solo il settore industriale, ma anche gli abitanti e i soggetti non residenti che lo frequentano - i turisti, gli escursionisti, gli addetti gli immigrati -. La collaborazione viene perseguita non solo nell'ambito locale con gli attori coinvolti dal progetto, Amministratori e stakeholder, ma anche con i soggetti esterni. Si ricerca l'acquisizione delle esperienze già maturate da altri Enti locali nell'ambito di Agenda 21 e si vuole "ricambiare" la collaborazione, diffondendo la proposta elaborata in questo progetto alle già sensibili Amministrazioni della rete Città Slow, ai rimanenti Comuni facenti parte della Comunità collinare del Friuli e agli altri Distretti industriali, a partire da quelli regionali. Ogni fase e attività del progetto sarà oggetto di capitalizzazione dell'esperienza, per garantire la riflessione sul processo svolto e la sua documentazione per la sua prosecuzione.
Bando Agenda 21 locale 2002 del Ministero dell'Ambiente
Comuni di San Daniele del Friuli, Coseano, Dignano, Fagagna, Ragogna e Rive D'Arcano; Comunità Collinare del Friuli; Provincia di Udine, WWF Sezione Regionale Friuli Venezia Giulia
Area urbana
Da 10.000 a 100.000 abitanti
Comune
Strategie partecipate e integrate
12/11/04
18
€ 179.500
Ministero dell'Ambiente
Cofinanziamento del Ministero dell'Ambiente Bando A21L 2002 euro 124.258,97
Marino Bianchizza
No file
No file
No file
No file
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.