Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Salerno / Raccolta dell’organico in sacchi di carta riciclata

Raccolta dell’organico in sacchi di carta riciclata

Parte a Salerno una sperimentazione della raccolta differenziata, mediante sacchi in carta riciclata per la raccolta dell’organico. Nella prima fase della raccolta, sono state coinvolte 250 utenze domestiche del quartiere e 15 utenze non domestiche, in larga parte bar e ristoranti. L’obiettivo del progetto è rendere più leggera la raccolta della frazione umida ed il miglioramento della stessa, inoltre i sacchetti, essendo fatti in carta riciclata, non solo sono biodegradabili ma addirittura “biocompostabili" e quindi non hanno bisogno di spacchettamento quando arrivano all’impianto. Questa iniziativa, invece, si inserisce nel contesto più ampio della campagna di sensibilizzazione che il Comune di Salerno ha lanciato in merito alla raccolta differenziata.

Alle utenze è stato fornito gratuitamente dal Comune un kit costituito da un cestello traforato posizionabile sotto il lavello e da sacchetti in carta riciclata per la raccolta dell’organico. 

I benefici per gli utenti saranno costituiti da una maggiore resistenza del sacchetto e una maggiore traspirazione con conseguente riduzione di cattivi odori e colaticcio.   Tale traspirazione garantirà una riduzione del peso del rifiuto umido con conseguente diminuzione dei costi di smaltimento.

Il progetto salernitano non è l'unico in Campania. L'azienda Sumus di Modena che è titolare del brevetto sta distribuendo i kit anche a Massa Lubrense, Vico Equense e Sorrento. La raccolta con l’utilizzo del sacchetto sperimentale avrà una durata di 8 settimane, fino ad esaurimento della dotazione. Al termine, il cestello traforato resterà in possesso delle utenze alle quali verrà chiesto di compilare un questionario di gradimento del prodotto.

Az. Sumus (Modena)
Area urbana
Da 100.000 a 1.000.000 abitanti
Comune
Rifiuti
15/05/17
2
Fondi propri
info@salernopulita.it
No file
No file
No file
No file
Buone pratiche di economia circolare

La Piattaforma ICESP (Italian Circular Economy Stakeholder Platform) raccoglie una selezione delle buone pratiche di economia circolare inviate dagli stakeholder italiani impegnati sul tema, tra cui l'ISPRA.

Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.