Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Reggio Emilia / Uno per tutti, tutti per uno

Uno per tutti, tutti per uno

Il Comune di Reggio Emilia, in collaborazione con il CEAS, si è specializzato da alcuni anni in percorsi ente-utente riguardanti energia e risparmio energetico. Sono state intraprese varie attività che mirano tutte al raggiungimento del medesimo obiettivo: trasmettere il concetto, sintetizzato nel titolo del progetto "Uno per tutti Tutti per uno", che l'energia è un bene comune dell'umanità e che ognuno di noi è direttamente chiamato a preservarla non solo per se stesso, ma anche per gli altri.Già nelle proprie abitudini quotidiane - vita, lavoro, gioco - occorre modificare la propria visione dell'energia ed introiettare un nuovo modello ecologicamente sostenibile, per arrivare al riconoscimento del diritto all'energia da parte di tutti gli esseri umani. I progetti nelle scuole di ogni ordine e grado, le iniziative pubbliche, lo sportello INFORMAENERGIA, lo sportello ECOABITA, sono i mezzi utilizzati per raggiungere questo scopo.   Le azioni sono state rivolte a due macrogruppi: la scuola, attraverso il lavoro con studenti - e le relative famiglie - ed insegnanti, ed il quartiere, con il lavoro sugli adulti, per fare una informazione-formazione di base "vicina a casa". In particolare sono state coinvolte le famiglie attraverso una scheda fornita a tutti gli studenti delle scuole secondarie di I grado coinvolte, per la realizzazione di una semplice analisi energetica della propria abitazione; sono stati organizzati corsi formativi - aggiornamento/formazione - rivolto ai docenti, in modo che possano ricevere le basi per gestire autonomamente in classe progetti di analisi energetica della scuola; sono state strutturate una serie di serate sul risparmio energetico, cioè serate di circoscrizione/quartiere, per informare sul risparmio energetico, rispondere a problematiche, trovare soluzioni di risparmio attraverso il contributo di tecnici del settore- idraulici, elettricisti, impiantisti, amministratori di condominio -, realizzate attività di ricerca-azione sullo spreco energetico nella ristrutturazione e nella costruzione di nuovi edifici; sono state organizzate visite guidate a piccoli gruppi a realtà esistenti sul territorio - case singole o piccoli condomini in cui sono realizzati impianti fotovoltaici; case in costruzione in cui viene realizzato l'isolamento a cappotto; impianti di geotermia, ... - 

I risultati ottenuti sono stati:   

1 - sensibilizzazione della cittadinanza attraverso un progetto di educazione e informazione ambientale da realizzare in ambito scolastico con il coinvolgimento in prima persona sia degli studenti che dei docenti,  

2 - cambiamento di alcuni comportamenti quotidiani mirati ad una riduzione del consumo di energia in ambito domestico e all'interno degli edifici scolastici,  

3 - riduzione degli sprechi volontari ed involontari in casa e a scuola,   

4 - presa di coscienza dell'attuale stile di vita, dello stile di vita di pochi decenni fa e della costruzione di ipotetici scenari di vita futura.

Il progetto ha vinto il Bando Regionale INFEA 2007 per i Centri di educazione ambientale
CEAS Oasi "Ex Cave Corazza" di Poviglio - RE -, CEAS WWF Reggio Emilia, Centro di Informazione ed Educazione Ambientale dei territori Canossiani della Val d'Enza Bibbiano, CEAS della Riserva Naturale Orientata Fontanili di Corte Valle Re - RE -, CEAS "Il Boscone del Po" di Guastalla - RE -, CEAS "Il Cigno" di Legambiente - RE -, CEAS "Gessi Messiniani" di Albinea - RE -, Ufficio Energia e assessorato Ambiente della Provincia di Reggio Emilia, Coop Consumatori di Reggio Emilia
Area urbana
Da 100.000 a 1.000.000 abitanti
Comune
Energia, Strategie partecipate e integrate
01/09/08
48
Laura Montanari
http://www.municipio.re.it/retecivica/urp/retecivi.nsf/PESDocumentID/4A66705BDBBB780DC12578BE003FE5A9?opendocument&FROM=Prgttmbntl2
952_276.pdf — 13838 KB
No file
No file
No file
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.