Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Ravenna / Sperimentazione dell'utilizzo di carburante ecologico: il biodiesel

Sperimentazione dell'utilizzo di carburante ecologico: il biodiesel

Il Comune di Ravenna, la Provincia di Ravenna, AREA - Azienda Ravennate Energia ed Ambiente -, IACP - Istituto Autonomo Case Popolari - e Novaol srl del Gruppo Eridania - Montedison, sono dal Giugno 1999 sottoscrittori di un Protocollo d'Intesa - IL PRIMO IN ITALIA - per la sperimentazione dell'utilizzo del Biodiesel che, anche con il coinvolgimento di ARPA e nel nuovo protocollo di TE.AM - Consorzio Territorio Ambiente -, prevede l'impiego di questo carburante ecologico di origine vegetale ottenuto con la lavorazione, in particolare di essenze oleaginose - soia/girasole e colza -, come carburante per autotrazione e come combustibile - fonte di energia rinnovabile - per alcune utenze di riscaldamento in edifici pubblici.L'utilizzo di questo carburante si pone in linea con il protocollo di Kyoto per quanto riguarda la riduzione delle emissioni dei gas ad effetto serra in atmosfera.Nel primo protocollo scaduto a Giugno 2000 sono state sperimentate ed utilizzate miscele di gasolio/biodiesel nel rapporto 80/20 per l'autotrazione di 20 automezzi AREA ed automezzi IACP e biodiesel puro quale combustibile per il riscaldamento di 3 edifici comunali, provinciali e IACP.Nel complesso una sperimentazione significativa, riadottata ed ampliata considerato gli esiti positivi registrati sulle utenze oggetto del protocollo 1999. ·L'utilizzo del biodiesel puro per riscaldamento ha evidenziato rendimenti di combustione simili a quelli del gasolio, in assenza di particolari problematiche di funzionamento; ·Gli esiti del monitoraggio ARPA sulle emissioni di due caldaie IACP - Istituto Autonomo Case popolari - attestano un significativo miglioramento delle emissioni della caldaia funzionante a biodiesel, per le quali è fra l'altro da segnalare l'assenza di anidride solforosa; ·Per quanto concerne l'utilizzo per autotrazione, il carburante ha manifestato l'assenza di particolari problematiche nell'utilizzo - si è ritenuto di prolungare la sperimentazione per dare significatività al confronto analitico delle emissioni e per testare l'impiego anche in periodo invernale;Il protocollo di carattere volontario è stato rinnovato il 22/09/2000: 1 -amplia il numero di utenze civili che sperimentano l'utilizzo di biodiesel allo stato puro come combustibile ad altri impianti di riscaldamento a servizio di complessi edilizi significativi - Scuole, Edifici Comunali, Provinciali ecc. - complessivamente 6 caldaie -; 2 - estende l'utilizzo del biodiesel su mezzi pubblici AREA in miscela gasolio/biodiesel al 80/20 - da 20 a 170 - ed in più anche su 10 automezzi TEAM - Consorzio Territorio Ambiente -; 3 -avvia la sperimentazione sull'utilizzo di biodiesel puro su alcuni mezzi AREA.
Si è inteso sperimentare l'utilizzo di una fonte di energia rinnovabile; contribuire alla diminuzione degli inquinanti che impattano direttamente sulla qualità dell'aria urbana, quali particolato, idrocarburi policiclici aromatici, ossidi di zolfo; ridurre la produzione di anidride carbonica per ottemperare agli impegni conseguenti il protocollo di Kyoto sui cambiamenti climatici ed inoltre sensibilizzare l'opinione pubblica, con particolare riferimento alle realtà locali, sull'importanza dell'utilizzo di carburanti ecologici: favorire la conoscenza e l'utilizzo di fonti rinnovabili e biocombustibili; favorire l'introduzione ed il successivo uso estensivo del biodiesel in sostituzione del carburante tradizionale. Con questo progetto il Comune di Ravenna riceve il riconoscimento del Ministero dell'Ambiente di "Città Sostenibile 2000" - progetto 2° classificato -
Provincia di Ravenna, AREA - Azienda Ravennate Energia ed Ambiente -, IACP - Istituto Autonomo Case Popolari - e Novaol srl del Gruppo Eridania - Montedison
Area urbana
Da 100.000 a 1.000.000 abitanti
Comune
Mobilità
01/06/99
36
Il Ministero dell'Ambiente, sulla base del riconoscimento dato al Comune di Ravenna per il presente progetto, finanzia 100.000.000 di lire per la prosecuzione dell'iniziativa
Sandro Molducci
No file
No file
No file
No file
archiviato sotto: ,
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.