Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Portici / PORPIRAS - PORTICI PER IL RECUPERO DI ANTICHI SPLENDORI

PORPIRAS - PORTICI PER IL RECUPERO DI ANTICHI SPLENDORI

La Città di Portici sta vivendo un periodo di riscoperta dei propri valori e di tentativi di recupero del patrimonio storico - architettonico. Pertanto l'Amministrazione comunale, allo scopo di perseguire ambiziosi obiettivi ispirati ai principi dello sviluppo sostenibile in maniera organica e concertata con i cittadini, ha deciso di intraprendere un processo di Agenda 21 Locale. Tali obiettivi sono: -una maggiore consapevolezza dei cittadini sulle problematiche ambientali e sulle modalità di interazione uomo-ambiente; -una elevata partecipazione all'attività dell'Amministrazione comunale attraverso il coinvolgimento della cittadinanza al processo di Agenda 21 Locale; -la creazione di una visione locale condivisa sui principali obiettivi delle politiche ambientali da mettere in atto; -l'istituzione del Forum di consultazione permanente; -la redazione partecipata della RSA che costituirà il documento base per verificare la riuscita delle future azioni ambientali. Ultimo obiettivo, ma non per importanza, è la creazione di opportunità lavorative connesse alle tematiche dello sviluppo sostenibile e quindi delle relative competenze - capitale sociale -. Per raggiungere gli obiettivi anzidetti occorre mettere in atto il processo strutturato nelle macrofasi descritte di seguito. La prima fase, della durata di tre mesi, sarà interamente dedicata alla promozione, all'informazione e alla sensibilizzazione del pubblico, intendendo con esso l'insieme dei residenti e dei gruppi di interesse ovvero di tutti gli stakeholders del territorio locale. La seconda fase, della durata di quattro mesi, riguarderà l'individuazione e il coinvolgimento del pubblico e dei partner ed avrà inizio al secondo mese dall'attivazione del processo. La terza fase, della durata di un mese, inizierà con l'istituzione del Forum permanente per lo sviluppo sostenibile alla ricerca di una visione locale condivisa. La quarta ed ultima fase dei primi dodici mesi di attività, per i quali si chiede il cofinanziamento, della durata di sei mesi, prenderà le mosse dalla visione locale condivisa per redigere insieme al Forum un rapporto sullo stato dell'ambiente.
Cofinanziamento del Ministero dell'Ambiente A21L - 2000 - Il Progetto prevede l'istituzione di un ufficio "A21L" che avrà come obiettivi principali la fornitura di informazioni al pubblico, la raccolta delle proposte pervenute, la redazione mensile di articoli e altre funzioni divulgative di diffusione dei risultati raggiunti. Inoltre, è prevista una conferenza conclusiva per presentare il lavoro svolto e la pubblicazione cu CD-Rom del rapporto ambientale.
Università: Federico II, Suor Orsola Benincasa, Scuole, Ass. Ambientaliste, ENEA, Ordini professionali.
Area urbana
Comune
Strategie partecipate e integrate
08/01/02
18
€ 81.727
Ministero dell'Ambiente
Cofinanziamento Ministero dell'Ambiente del 68,2 % pari a 55777 euro
Sergio Fiengo
No file
No file
No file
No file
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.