Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Pesaro / QUAL 21 - Dal processo di Piano Strategico al Piano di Azione Locale per lo sviluppo sostenibile - Pesaro Città della QUALità nel 2015

QUAL 21 - Dal processo di Piano Strategico al Piano di Azione Locale per lo sviluppo sostenibile - Pesaro Città della QUALità nel 2015

Il Comune di Pesaro intende produrre il Piano di Azione Locale di Agenda 21 denominato - Dal processo di Piano Strategico al Piano d'Azione Locale per lo sviluppo sostenibile - Pesaro Città della QUALità nel 2015 - progetto QUAL 21.Il processo di costruzione del PAL, passando attraverso il lavoro del Forum "Città della qualità", attivo già dal settembre 2001 prevede una forte integrazione con le azioni di reporting ambientale e delle performance di processo per collegare lo stesso strumento a tutti i progetti di Valutazione delle Politiche di scelta sullo sviluppo. Il progetto QUAL 21 seguendo lo schema ICLEI prevede le fasi classiche di definizione di un PAL fino alla individuazione delle azioni operative. L'innovazione del progetto per Pesaro vede un gruppo di Valutazione interno al Forum con il compito di monitorarne tutte le fasi di lavoro e garantire l'attinenza delle azioni con i principi dello sviluppo sostenibile. La città è pronta a recepire la cultura della sostenibilità ed attende dal PAL di A21L la conferma operativa e partecipativa di un nuovo strumento di gestione urbana e di buon governo delle politiche pubbliche. L'Amministrazione intende avviare il processo con forte attenzione alle linee guida del libro bianco sulla governance e le direttive sulle pari opportunità.
Bando Agenda 21 locale 2002 del Ministero dell'Ambiente
Cofinanziatori: AMI S.p.A. - Azienda per la mobilità integrata, ASPES Multiservizi S.p.A, CNA di Pesaro e Urbino, CONFARTIGIANATO di Pesaro e Urbino, COOP Adriatica Arl. Altri partner: Comune di Gradara, Comune di Gabicce Mare; Ente Parco San Bartolo.
Area urbana
Da 10.000 a 100.000 abitanti
0
Strategie partecipate e integrate
12/11/04
18
€ 96.579
0
Cofinanziamento del Ministero dell'Ambiente Bando A21L 2002 euro 49.090
Beniamino Tatali
None
No file
No file
No file
No file
Navigazione
Buone pratiche di economia circolare

La Piattaforma ICESP (Italian Circular Economy Stakeholder Platform) raccoglie una selezione delle buone pratiche di economia circolare inviate dagli stakeholder italiani impegnati sul tema, tra cui l'ISPRA.

Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.