Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Parma / CASTE - CAtasto Solare Territoriale "Analisi energetica e piano di solarizzazione per il parco edifici del comune di Parma"

CASTE - CAtasto Solare Territoriale "Analisi energetica e piano di solarizzazione per il parco edifici del comune di Parma"

Scopo del presente progetto è quello di creare una base di conoscenze ed uno strumento operativo, che consentano al Comune di Parma di avviare la gestione energetica del loro parco immobiliare, al fine di realizzare interventi di risparmio energetico, di uso razionale dell'energia e di applicazione delle tecnologie solari, in modo da ottenere una sostanziale riduzione delle emissioni di gas serra - in particolare CO2 - e di inquinanti ascrivibili ai consumi energetici degli edifici comunali monitorati. Il progetto è strutturato in: 1 analisi dei consumi energetici degli edifici pubblici attraverso la costituzione di una banca dati contenente le caratteristiche energetiche di ogni edificio; 2 identificazione di edifici rappresentativi dell'intero parco, distinti per tipologia di utilizzo - scolastico, culturale, sportivo, sanitario-assistenziale -, che costituiscano una base su cui eseguire uno studio dettagliato che permetta di definire obiettivi di riduzione di consumi energetici e di utilizzo della fonte energetica solare; 3 stima del potenziale risparmio energetico sulla base di interventi di ottimizzazione e di razionalizzazione dei consumi degli edifici, quali: chiusure esterne verticali, chiusure trasparenti, coibentazione ed impianti di riscaldamento; 4 selezione di 4 o 5 edifici particolarmente significativi in termini di valore estetico - integrazione architettonica -, rapporto costi/benefici e possibile impatto sull'opinione pubblica e relativa proposta progettuale esecutiva per eventuali interventi di finanziamento successivo 5 campagna di diffusione dei dati mediante convegnistica, distribuzione di materiale informativo rivolto a diversi target , newsletter , lezioni presso università e scuole superiori e corsi di informazione/formazione rivolti ai dipendenti comunali operanti nei settori di coinvolgimento del progetto e a liberi professionisti. RISULTATI DEL PROGETTO Il CASTE - CAtasto Solare TErritoriale - Analisi energetica e piano di solarizzazione per il parco edifici del Comune di Parma - nasce dall'esigenza del Comune di Parma di creare una base di conoscenza e uno strumento operativo, che consentano di avviare un'efficiente gestione energetica del parco immobiliare comunale - considerato che il consumo di energia degli stessi pesa il 5% nel Bilancio Energetico Comunale -, al fine di verificare ed ipotizzare interventi di risparmio energetico, di uso razionale dell'energia e delle fonti rinnovabili con il conseguente obiettivo di riduzione delle emissioni di inquinanti atmosferici imputabili ai consumi energetici. Il progetto ha sviluppato uno strumento operativo per la raccolta dati, la gestione delle informazioni e la loro analisi, al fine di verificare lo stato dell'arte dell'edificio e relativo consumo e di quantificare il possibile risparmio energetico tramite diverse linee di intervento. Lo strumento operativo è stato realizzato in sintonia e con l'ausilio del modello di calcolo in linea con la struttura del nuovo Piano Energetico Comunale: il modello è estremamente dinamico e permette sia aggiornamenti che monitoraggi dei dati. A tal proposito il monitoraggio annuale consentirà di effettuare la valutazione dell'efficacia degli interventi edilizi ed energetici che l'Amministrazione metterà in atto sui propri edifici. Un altro aspetto innovativo dello strumento operativo è che tutte le informazioni inserite nella banca dati sono state elaborate per definire indicatori utili alla caratterizzazione energetica per classi omogenee degli edifici. Oltre ad una fase di diffusione dei risultati, il progetto ha previsto: - Individuazione degli edifici di proprietà comunale e analisi dei consumi energetici: con la creazione del data base degli edifici, in cui sono state inserite diverse informazioni - tipologia dell'impiantistica, combustibili utilizzati, interventi di manutenzione... -, per ogni edificio sono stati calcolati i consumi energetici riferiti all'anno 2004 e valutati i consumi energetici residui nell'ottica di tre possibili scenari - in normale evoluzione, scenario minimo e scenario obiettivo con sviluppo delle FER - nell'ipotesi di interventi. Parimenti sono stati stimati i carichi termici per principali inquinanti atmosferici, relativamente all'anno 2004, e per i tre predetti possibili scenari. - Individuazione e georeferenzazione degli edifici rappresentativi dell'intero parco distinti per tipologia di utilizzo. - Creazione di un "catalogo" con schede identificative relative a ciascun edificio. - Selezione di 5 edifici particolarmente significativi in termini di valore estetico, rapporto costi/benefici e possibile impatto sull'opinione pubblica: le predette fasi hanno permesso di selezione 4 edifici che presentano il maggior consumo specifico tra quelli analizzati ed 1 che presenta un consumo rappresentativo di una parte consistente del parco immobile. In questi è stato effettuato anche un sopralluogo ed in seguito sono state predisposte delle schede di progettazione preliminare per interventi di efficienza energetica e delle schede di progettazione definitiva utilizzabili per certificare l'edificio secondo il D.Lgs. n.192/2005.

Bando Agenda 21 locale 2002 del Ministero dell'Ambiente
Infomobility s.p.a. - cofinanziatore -; Amps s.p.a.
Area urbana
Da 100.000 a 1.000.000 abitanti
Comune
Edilizia e Urbanistica, Energia, Strategie partecipate e integrate
12/11/04
18
€ 75.000
Ministero dell'Ambiente
Cofinanziamento del Ministero dell'Ambiente Bando A21L 2002 euro 52.500
Michela Morini
No file
No file
No file
No file
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.