Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Parabiago / MONITORAGGIO - Ecomuseo del paesaggio di Parabiago - MI -

MONITORAGGIO - Ecomuseo del paesaggio di Parabiago - MI -

Risultati del progetto


Risultati in campo ambientale

Nell’ambito del processo di Agenda 21 locale dopo aver realizzato la relazione sullo stato dell’ambiente tramite il coinvolgimento e la partecipazione della popolazione, giovani, adulti e anziani, l’Ecomuseo ha realizzato:

  1. la mappa della Comunità che è uno strumento con cui la comunità rappresenta il patrimonio culturale e naturale, il paesaggio e i saperi in cui la popolazione si riconosce e che desidera trasmettere alle nuove generazioni. Oltre alla mappa cartacea è stata redatta una interattiva e multimediale contenente gli approfondimenti tematici relativi al patrimonio materiale e immateriale;
  2. un piano di azione per l’Ecomuseo.
  3. sono state attivate le azioni del piano.

 

In campo ambientale:

A) è stato ripristinato a fini naturalistici un tratto di roggia di origine medioevale individuata nell’elenco del patrimonio naturale;

B) sono state svolte attività di ripopolamento di fauna ittica e attività di divulgazione relativa al PLIS dei Mulini sul tema delle acque. 

Obiettivi raggiunti
  • Tutela o ripristino degli ecosistemi
  • Tutela del paesaggio


Risultati in campo economico
Obiettivi raggiunti

Risultati in campo sociale

L’Ecomuseo del paesaggio, si fonda su un percorso di partecipazione, sia per la progettazione delle azioni da realizzare, sia per la loro realizzazione.

L’Ecomuseo sta realizzando le attività individuate in modo partecipato nel Piano di azione dell’Ecomuseo scaturito dal lavoro del forum e del Comitato Tecnico – Politico nella fase iniziale del percorso. Il forum ha individuato quattro Azioni Locali: “Mappa della comunità”, “Dai vita ai parchi”, “Riabita il passato”, “Paesaggio di incontri”.

In collaborazione con le istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, comprese quelle universitarie, le associazioni e i cittadini interessati sono state svolte attività di educazione al paesaggio che hanno visto coinvolti oltre 2000 alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado con lezioni frontali, visite guidate sul territorio comunale e attività di progettazione partecipata. Per la realizzazione dei vari progetti didattici sono stati coinvolti genitori, nonni, conoscenti degli studenti.

Obiettivi raggiunti
  • Miglioramento delle prassi di partecipazione sociale
  • Aumento delle possibilità della comunità locale di influire sui processi decisionali locali
  • Sensibilizzazione dell'opionione pubblica in tema di sviluppo sostenibile
  • Tutela e riqualificazione del patrimonio culturale e degli spazi pubblici


Modalità di realizzazione


Creazione di partnership e collaborazioni

Sono stati coinvolti nelle iniziative dell’Ecomuseo le scuole parabiaghesi e le associazioni che si elencano di seguito:

Scuole dell’infanzia private di Parabiago, Scuole primarie statali, Scuole primarie paritarie F. Gaio, Scuole secondarie di I grado statali, Scuole secondarie di I grado paritarie S. Ambrogio, Istituto Tecnico Statale G. Maggiolini Parabiago, Parrocchia dei SS Gervaso e Protaso, Università Statale di Milano, Politecnico di Milano, SEL - Volontari di Protezione Civile di Parabiago, Pro Loco Parabiago, Legambiente circoli di Parabiago, Nerviano e Canegrate, Parco Mulini (Comuni di Nerviano, Parabiago, Canegrate, San Vittore Olona e Legnano), Consorzio Fiume Olona, Consorzio Est Ticino Villoresi, Contratto di Fiume Olona, Associazione Assesempione, Agorà, La fabbrica di Sant’Ambrogio, Olona Viva. L’Ecomuseo inoltre aderisce alla Rete degli Ecomusei della Lombardia ed ha partecipato in qualità di relatore a numerosi workshop locali e nazionali.

Obiettivi raggiunti
  • Collaborazioni tra soggetti pubblici che esercitano competenze concorrenti o coordinate o di diversi livelli territoriali
  • Creazione di collaborazioni tra soggetti pubblici e soggetti privati

Promozione dell'informazione alla comunità locale e della partecipazione dei destinatari

Le iniziative che l’Ecomuseo attua sono pubblicizzate tramite pieghevoli e manifesti. I partecipanti alle attività dell’Ecomuseo sono costantemente tenuti aggiornati sugli sviluppi del progetto tramite una newsletter a cadenza almeno mensile inviata tramite posta elettronica. La newsletter informa sulle novità e sui documenti che vengono settimanalmente riportati sul sito internet dedicato all’Ecomuseo dando la possibilità di seguirne passo per passo gli sviluppi. La comunità locale può intervenire attivamente inviando materiale o commenti per migliorare e/o implementare il sito internet, la mappa della comunità e i progetti in corso.

Attività realizzate
  • Diffusione di informative alla comunità locale mediante affissione di manifesti, distribuzione di brochure o organizzazione di convegni
  • Divulgazione delle attività attraverso siti internet
  • Comunicazioni presso scuole, associazioni di cittadini di vario tipo o altre strutture non direttamente coinvolte nella realizzazione del progetto
  • Partecipazione attiva della comunità locale e dei destinatari nella fase di progettazione degli interventi

Formazione delle unità operative

Il personale dell’ecomuseo ha partecipato a vari corsi di formazione organizzati dalla Rete Ecomusei Lombardi.

L’associazione ABCittà Onlus formata da professionisti esperti in progettazione partecipata, ha affiancato l’ecomuseo nella metodologia di lavoro che ha portato alla redazione della mappa della comunità del Parco dei mulini.

Attività realizzate
  • Formazione del personale coinvolto mediante corsi
  • Affiancamento di consulenti al personale interno

Integrazione con altre attività e sviluppi futuri

L’inventario del patrimonio culturale e naturale della comunità riportato nella mappa della comunità, è stato inserito nel redigendo piano di governo del territorio.

Attività realizzate
  • Integrazione della componente ambientale nelle altre politiche dell’ente
  • Modifica degli strumenti di pianificazione


Criticità



Trasferimento dell'esperienza


Elementi innovativi e attività per il trasferimento dell'esperienza

L’Ecomuseo ha pubblicato opuscoli informativi, relazioni e due libretti (di cui uno con DVD) con i risultati delle varie attività svolte. Sono stati realizzati anche libri elettronici tematici scaricabili tramite il sito internet nella collana degli “e-book dell’ecomuseo”. Sul sito web sono presenti pagine dedicate alle attività proposte e è possibile interagire integrando i contenuti del sito tramite tecnologia wiki o mediante e-mail. L’Ecomuseo è dotato di un centro di documentazione dove è possibile ricevere informazioni, prenotare visite guidate, consultare la documentazione, i libri e i DVD, ricevere gratuitamente copie delle pubblicazioni realizzate nell’ambito del progetto.

L’Ecomuseo ha partecipato a convegni nazionali in cui ha presentato la sua esperienza ed ha dato la propria collaborazione a chi intende implementare nel proprio territorio esperienze simili e la disponibilità a impartire stage per la formazione di un corso in Regione Friuli Venezia Giulia.

Strumenti per il trasferimento dell'esperienza
  • Produzione di documenti e rapporti sull'attività svolta
  • Documentazione tecnica e manuali consultabili on line
  • Creazione di un sito web del progetto
  • Disponibilità a rispondere telefonicamente o via e-mail a quesiti specifici
  • Breve collaborazione con altri soggetti che intendano implementare esperienze simili
  • Disponibilità a impartire corsi o stage per la formazione di personale di altro ente
  • Presentazione del progetto a conferenze nazionali e internazionali
  • Documentazione tecnica e manuali consultabili in loco
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.