Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Palermo / MONITORAGGIO - FUTURPALERMO - Rapporto sullo stato dell'ambiente e costituzione del Forum di Agenda 21 nel Comune di Palermo

MONITORAGGIO - FUTURPALERMO - Rapporto sullo stato dell'ambiente e costituzione del Forum di Agenda 21 nel Comune di Palermo

Risultati del progetto


Risultati in campo ambientale

I risultati in campo ambientale sono da valutare in termini di apertura e attivazione de i meccanismi partecipativi e di conoscenza in una realtà territoriale complessa e sfaccettata come quella palermitana.

Obiettivi raggiunti


Risultati in campo economico

Non sono stati attualmente raggiunti risultati apprezzabili in campo economico

Obiettivi raggiunti

Risultati in campo sociale

La costituzione del Forum Civico ha attivato i sistemi partecipativi e motivato la cittadinanza, in particolare nella individuazione delle criticità ambientali da analizzare nei Forum Tematici.

Obiettivi raggiunti
  • Aumento delle possibilità della comunità locale di influire sui processi decisionali locali
  • Promozione dello scambio culturale e agevolazione dell’integrazione sociale


Modalità di realizzazione


Creazione di partnership e collaborazioni

Si è attivata una collaborazione sia tra enti locali, sia tra amministrazione comunale e soggetti privati finalizzata all’attuazione di progetti diversificati. I rapporti di collaborazione prevedono il confronto e la partecipazione attiva dei soggetti, sia pure di differenti livelli d’intervento.  

Obiettivi raggiunti
  • Collaborazioni tra soggetti pubblici che esercitano competenze concorrenti o coordinate o di diversi livelli territoriali
  • Creazione di collaborazioni tra soggetti pubblici e soggetti privati

Promozione dell'informazione alla comunità locale e della partecipazione dei destinatari

Si sono svolti alcuni incontri tra enti locali, amministrazione comunale e soggetti privati al fine di garantire ampia diffusione di informazioni.

Attività realizzate
  • Diffusione di informative alla comunità locale mediante affissione di manifesti, distribuzione di brochure o organizzazione di convegni
  • Comunicazioni presso scuole, associazioni di cittadini di vario tipo o altre strutture non direttamente coinvolte nella realizzazione del progetto

Formazione delle unità operative

I tecnici che hanno lavorato al progetto hanno acquisito una specifica professionalità, in particolare nell’attivazione dei sistemi partecipativi finalizzati ai percorsi di attuazione dello sviluppo sostenibile.

Attività realizzate
  • Affiancamento di consulenti al personale interno

Integrazione con altre attività e sviluppi futuri

Si è sottolineata l’importanza dei sistemi partecipativi in tutte le attività di programmazione e sviluppo del territorio.

Attività realizzate
  • Avvio di nuovi progetti d'implementazione
  • Integrazione della componente ambientale nelle altre politiche dell’ente


Criticità


Criticità affrontate

Le difficoltà sono state prevalentemente logistiche e legate alle caratteristiche sociali e territoriali della città di Palermo.

Tipologia criticità
  • Risorse logistiche e tecniche
  • Risorse economico-finanziarie


Trasferimento dell'esperienza


Elementi innovativi e attività per il trasferimento dell'esperienza

La trasmissione delle esperienze è legata alla specificità del contesto locale. Si indirizza quindi prevalentemente sui sistemi di individuazione dei portatori d’interesse e nell’attivazione di contatti diretti con i singoli stakeholders.

Strumenti per il trasferimento dell'esperienza
  • Produzione di documenti e rapporti sull'attività svolta
  • Documentazione tecnica e manuali consultabili in loco
  • Disponibilità a rispondere telefonicamente o via e-mail a quesiti specifici
  • Breve collaborazione con altri soggetti che intendano implementare esperienze simili
  • Disponibilità a impartire corsi o stage per la formazione di personale di altro ente
  • Presentazione del progetto a conferenze nazionali e internazionali
Navigazione
Buone pratiche di economia circolare

La Piattaforma ICESP (Italian Circular Economy Stakeholder Platform) raccoglie una selezione delle buone pratiche di economia circolare inviate dagli stakeholder italiani impegnati sul tema, tra cui l'ISPRA.

Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.