Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Pagani / PA.CI.S. - PAGANI: CITTA' SOSTENIBILE

PA.CI.S. - PAGANI: CITTA' SOSTENIBILE

L'articolazione della proposta progettuale risulta definita dalla contemporanea considerazione degli obiettivi generale, successivamente esposti, e dei vincoli temporali di realizzazione.L'implementazione di una programmazione ambientale integrata a livello comunale presuppone: la condivisione delle responsabilità e il consenso delle parti coinvolte, l'integrazione trasversale della componente ambientale nelle varie politiche locali, la partecipazione dei cittadini al processo decisionale. L'Agenda 21 L per eccellenza è la modalità che meglio garantisce il raggiungimento degli obiettivi delineati. A tal fine si è ritenuto giusto strutturare l'intero progetto sulla base di due momenti fondamentali: - Una prima fase di costruzione del complesso sistema di risorse umane e materiali, delle conoscenze dei dati territoriali e dei bisogni, del network sociale ed istituzionale che strategicamente sarà funzionale al processo; - Una seconda, da attuarsi in contemporanea a quella precedente, più specificamente indirizzata alla sensibilizzazione, informazione e partecipazione attiva dei cittadini al processo decisionale. Il FORUM AMBIENTALE sarà il luogo dove troveranno sintesi le strategie implementate, al fine di individuare le priorità ambientali emergenti e, conseguentemente, orientare le scelte politiche verso un quadro di interventi finanziabili attraverso il Progetto Integrato Territoriale dell'Agro Noverino-Sarnese FASE 1 - ATTIVAZIONE DEL PROCESSO DI AGENDA 21 LOCALE: -Azione 1 :Definizione delle risorse umane e materiali coinvolte -Azione 2 :Individuazione dei partners e stipula di accordi ed impegni formali - network -. FASE 2 - INIZIATIVE DI SENSIBILIZZAZIONE E PROMOZIONE: -Azione 3:Attività di informazione; -Azione 4:Attività di formazione; -Azione 5:Definizione del quadro dei bisogni e delle aspettative; FASE 3 - PRIMA RELAZIONE SULLO STATO DELL'AMBIENTE: -Azione 6:Fase di pre-diagnosi dello Stato dell'Ambiente. FASE 4 - VERSO IL FORUM: -Azione 7:Definizione dei criteri di composizione e modalità operative del Forum; -Azione 8 :Forum di apertura. FASE 5 - FORUM: -Azione 9 :Definizione strategie di intervento; -Azione 10 : Divulgazione dei risultati del progetto.
Il processo di A21L proposto si pone in assoluta coerenza programmatica rispetto agli altri livelli di pianificazione/programmazione sovraordinata - P.T.C.P., Patto Territoriale, P.I.T. - che a loro volta coerenti con gli indirizzi regionali. Cofinanziamento Ministero dell'Ambiente Bando Agenda 21L - 2000
None
Area urbana
Comune
Strategie partecipate e integrate
15/11/01
18
€ 129.114
Ministero dell'Ambiente
Cofinanziamento Ministero dell'Ambiente del 63% pari a 81600 euro
Vito Ultimo
No file
No file
No file
No file
archiviato sotto:
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.