Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Padova / MONITORAGGIO - Piano di disinquinamento acustico

MONITORAGGIO - Piano di disinquinamento acustico

Risultati del progetto


Risultati in campo ambientale

Il progetto ha permesso di:

  1. Individuare la tipologia e l’entità dei rumori presenti nel territorio e le zone da risanare;
  2. Individuare i soggetti a cui competono gli interventi;
  3. Procedere con la zonizzazione del territorio;
  4. Sensibilizzare ed informare la cittadinanza sulla problematica
Obiettivi raggiunti
  • Riduzione dell’inquinamento acustico o elettromagnetico o indoor


Risultati in campo economico

Sensibilizzare gli operatori dei cantieri e delle manifestazioni temporanee rumorose ad attuare gli interventi necessari a limitare l’impatto acustico. Sono state individuate le priorità d’intervento con barriere fonoassorbenti.

Obiettivi raggiunti
  • Riduzione degli impatti ambientali delle attività produttive
  • Investimento in tecnologie innovative ecocompatibili
  • Miglioramento dell’efficienza e dell’efficacia delle spese ambientali

Risultati in campo sociale

La sensibilizzazione mediante una informazione/formazione al tema rumore ha permesso di sottolineare i comportamenti da evitare per la salvaguardia acustica del territorio.

Obiettivi raggiunti
  • Riduzione dei rischi sulla salute
  • Miglioramento dei servizi sociali di base quali sanità o istruzione, o delle condizioni abitative o di lavoro


Modalità di realizzazione


Creazione di partnership e collaborazioni

Il progetto ha permesso di consolidare il rapporto di collaborazione tra il Comune di Padova e l’ARPA (allora PMP) e l’ex Azienda Municipalizzata coinvolta nelle problematiche ambientali.

Obiettivi raggiunti
  • Collaborazioni tra soggetti pubblici che esercitano competenze concorrenti o coordinate o di diversi livelli territoriali

Promozione dell'informazione alla comunità locale e della partecipazione dei destinatari

Il progetto prevedeva una fase di sensibilizzazione della cittadinanza (manifestazione pubblica in occasione delle Domeniche Ecologiche) e di divulgazione dei risultati agli addetti ai lavori (Convegno).

Attività realizzate
  • Diffusione di informative alla comunità locale mediante affissione di manifesti, distribuzione di brochure o organizzazione di convegni
  • Comunicazioni presso scuole, associazioni di cittadini di vario tipo o altre strutture non direttamente coinvolte nella realizzazione del progetto

Formazione delle unità operative

Gli addetti del Comune hanno acquisito un approfondimento della materia mediante corsi di aggiornamento specifici e con i continui contatti/incontri con i tecnici ARPAV e professionisti a vario titolo coinvolti nel progetto.

Attività realizzate
  • Produzione e distribuzione di documenti tecnici o manuali
  • Formazione del personale coinvolto mediante corsi
  • Affiancamento di consulenti al personale interno

Integrazione con altre attività e sviluppi futuri

Il progetto ha permesso di approvare la classificazione acustica del territorio che è un documento importante per la pianificazione della città.

Attività realizzate
  • Integrazione della componente ambientale nelle altre politiche dell’ente
  • Modifica degli strumenti di pianificazione


Criticità


Criticità affrontate

Difficoltà a reperire banche dati per la classificazione facilmente aggiornabili. La diversità di suddivisione del territorio nell’entità minima che è l’isolato. Il costo elevato dei monitoraggi.

Tipologia criticità
  • Coordinamento tra le unità organizzative
  • Risorse logistiche e tecniche
  • Risorse economico-finanziarie
  • Circolazione di dati ed informazioni


Trasferimento dell'esperienza


Elementi innovativi e attività per il trasferimento dell'esperienza

Metodologia per classificare acusticamente il territorio.   

Informazione/formazione della cittadinanza.

Strumenti per il trasferimento dell'esperienza
  • Produzione di documenti e rapporti sull'attività svolta
  • Documentazione tecnica e manuali consultabili in loco
  • Disponibilità a rispondere telefonicamente o via e-mail a quesiti specifici
  • Disponibilità a impartire corsi o stage per la formazione di personale di altro ente
  • Presentazione del progetto a conferenze nazionali e internazionali
Navigazione
Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.