Tu sei qui: Home / Entra nella Banca Dati / Comune / Comune di Locri / ECOLOCRIDE - Attivazione del processo di agenda 21 nella Locride

ECOLOCRIDE - Attivazione del processo di agenda 21 nella Locride

I Comuni della Locride stanno attuando una strategia di progettazione strategica finalizzata allo sviluppo, condivisa da tutti i principali attori sociali. Per imprimere a tale strategia di sviluppo il carattere della sostenibilità, i Comuni aggregati, si propongono di elaborare un documento programmatico - "L'Agenda 21Locale" - che definirà un sistema di progetti e indirizzi prioritari condivisi. A questo fine, il lavoro proposto si articola nei seguenti momenti logici: A - Sviluppo della cooperazione e promozione del consenso nel processo di "decision making" attraverso l'attivazione del Forum civico che pervenga a una strategia condivisa da attuare per giungere allo sviluppo sostenibile del territorio. Il forum, attivo per tutta la durata del progetto, coinvolgerà tutti i principali attori sociali del territorio. B - Promozione e qualificazione delle risorse umane attraverso azioni di monitoraggio delle dinamiche demografiche e supporto all'avvio di processi di Agenda 21 Locale nelle scuole e nel complesso ospedaliero. C - Implementazione del capitale naturale, che, grazie alle attività necessarie alla stesura del rapporto ambientale locale, diventa un'occasione tangibile per ripensare il territorio. D - Sperimentazione di modelli di contabilità ambientale, attraverso l'utilizzo di metodologie riconosciute in ambito internazionale - NAMEA, EPEA -. Le fasi temporali sono, orientativamente, le seguenti: 1.\tMessa a punto del Forum e prima illustrazione alle parti sociali degli scopi della metodologia adottata; 2.\tAvvio di agenda 21 nelle scuole e nell'ospedale; 3.\tAvvio delle elaborazioni settoriali, con priorità alle analisi sullo stato dell'ambiente; 4.\tMessa a punto delle idee - o degli scenari - e loro traduzione in un primo documento che le recepisca e le traduca spazialmente e fisicamente; 5.\tDiscussione periodica dei documenti fra i soggetti del Forum; 6.\tPromozione di un sistema di progetti e azioni prioritarie; 7.\tDefinizione di un modello "manageriale" per lo sviluppo dei progetti prioritari con l'obiettivo di organizzarli dal punto di vista dell'ingegneria finanziaria e della cooperazione fra developers; 8.\tAzioni di informazione e sensibilizzazione sui risultati del processo - azione trasversale -.
Cofinanziamento del Ministero dell'Ambiente Bando A21L - 2000 -
Comuni della Locride,Altri
Area urbana
Da 10.000 a 100.000 abitanti
Comune
Strategie partecipate e integrate
14/10/01
18
€ 154.937
Ministero dell'Ambiente
Cofinanziamento del Ministero dell'Ambiente del 65% pari a 100.709 euro
Giuseppe Lombardo
No file
No file
No file
No file
Buone pratiche di economia circolare

La Piattaforma ICESP (Italian Circular Economy Stakeholder Platform) raccoglie una selezione delle buone pratiche di economia circolare inviate dagli stakeholder italiani impegnati sul tema, tra cui l'ISPRA.

Convenzione di Aarhus per l'accesso all'informazione ambientale

La Task Force on Access to Information dell'UNECE ha inserito GELSO tra i case studies on Electronic Information Tools per l'attuazione dell'art.5 della Convenzione di Aarhus.

Contest "Making Global Goals Local Practice"

Il Contest per la raccolta di buone pratiche di attuazione a livello locale degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per l’ambiente si è concluso con la votazione dei progetti vincitori durante la Settimana Europea per lo Sviluppo Sostenibile (European Sustainable Development Week - ESDW).

Banche dati sulle buone pratiche

Selezione delle principali banche dati europee e italiane dedicate allo scambio di informazioni su progetti e buone pratiche.